DRAMMATICO INCIDENTE A INTRA: UN’AUTO INVESTE QUATTRO PEDONI E NE UCCIDE UNO, DUE FERITI GRAVI

DRAMMATICO INCIDENTE A INTRA: UN’AUTO INVESTE QUATTRO PEDONI E NE UCCIDE UNO, DUE FERITI GRAVI

E’ di un morto e due feriti gravi il drammatico incidente accaduto la notte scorsa a Intra sulla discesa che porta dal ponte alla rotonda di piazzale Flaim di fronte al supermercato Tigros. Una vettura proveniente da Pallanza condotta da un giovane 25enne cusiano che ne ha perso il controllo, è finita sulla corsia opposta ha evitato lo scontro frontale con un’altra auto ed è finita sul marciapiede travolgendo e schiacciando contro la barriera di ferro  nonno, nonna e mamma con un bambino sul passeggino. L’uomo è finito addirittura sulla strada sottostante e per lui non c’è stato nulla da fare, ma ferite gravemente sono anche le due donne, soprattutto la mamma, mentre il piccolo di 20 mesi, trasportato all’Ospedale Castelli, ha subito ferite ma non è in pericolo di vita.  Traffico bloccato a lungo, sul posto Polizia, Carabinieri, Vigili del Fuoco, mezzi di soccorso.

  1. Giorgio Tigano 24 marzo 2019, 14:25

    La drammaticità di tale notizia genera ,oltre ad un sentimento di solidarietà e partecipato cordoglio verso la famiglia delle vittime, anche una grande preoccupazione per la sicurezza delle strade cittadine . E’ pur vero che, a parte l’irresponsabilità di troppi autisti, la fatalità ci gioca un ruolo a volte decisivo, ma questi tragici episodi devono far riflettere chi ha responsabilità amministrative. Tra due mesi si voterà per la scegliere la nuova amministrazione. Vorrei lanciare un appello a chiunque sarà il vincitore. Si sta completando il secondo lotto della pista ciclabile tra Fondotoce e Suna e più volte è stato denunciato in consiglio comunale che un semplice marciapiede, lungo una strada nazionale molto trafficata, non può costituire una adeguata protezione per chi la utilizzerà. Ove possibile si rivedano i progetti e con i risparmi si proceda ad una adeguata protezione.

    Reply

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata.