FRATELLI D’ITALIA: “SUI RIFIUTI A PRATO MICHELACCIO IL PD DOVREBBE CHIARIRSI LE IDEE”

FRATELLI D’ITALIA: “SUI RIFIUTI A PRATO MICHELACCIO IL PD DOVREBBE CHIARIRSI LE IDEE”
Le dure critiche espresse dall’amministrazione comunale all’operato della Provincia in merito ai provvedimenti legati alle autorizzazioni in essere sull’area di Prato Michelaccio di Mergozzo per lo stoccaggio dei rifiuti, suscitano l’immediata reazione di Luigi Songa.  L’assessore Alba -. dichiara il portavoce di Fratelli d’Italia –  dovrebbe sapere che i tecnici della Provincia NON possono NON applicare le normative PAI, le direttive della UE e le leggi regionali vigenti in materia. Infatti l’ordinanza è solo l’ultimo atto di una procedura partita anni fa;  la Conferenze dei servizi conclusasi solo ora con il diniego al rinnovo dell’autorizzazione allo stoccaggio dei rifiuti è iniziata oltre un anno fa e la procedura si è sviluppata durante la precedente presidenza provinciale. Capisco l’avvicinarsi delle elezioni , ma credo sarebbe utile e necessario su un problema come questo , che oggi riguarda l’area dell’ex forno e alcune aziende ma in un domani molto prossimo potrebbe riguardare molte aziende e compromettere molti posti di lavoro, andrebbe affrontato in maniera politicamente più seria e con la volontà di risolvere i problemi di coloro che lavorano. Peraltro senza dimenticare che molti dei problemi di norma andranno affrontati in sede Regione Piemonte , titolare di alcune competenze attinenti la questione.
Nella foto Luigi Songa

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata.