IL GRUPPO FORZA ITALIA BERLUSCONI CHIEDE CHIARIMENTI AD ACQUA NOVARA VCO. TERZOLI NON REPLICA A “ARGOMENTAZIONI PROVOCATORIE E PRIVE DI FONDAMENTO”

IL GRUPPO FORZA ITALIA BERLUSCONI CHIEDE CHIARIMENTI AD ACQUA NOVARA VCO. TERZOLI NON REPLICA A “ARGOMENTAZIONI PROVOCATORIE E PRIVE DI FONDAMENTO”

Il presidente del Club Forza Italia, Francesco Sirtori, e i consiglieri comunali  Adrian Chifu e Michael Immovilli hanno inoltrato una lettera con una serie di domande a Emanuele Terzoli, presidente di Acqua Novara Vco, dopo avere analizzato le sue dichiarazioni nella conferenza stampa del 7 aprile scorso:

In primis lei ha fatto una riorganizzazione che ha avuto come effetto, anziché il risparmio, quello di una serie di costi maggiori per gli emolumenti di dirigenti ed amministratori e anche per la presenza di una serie di consulenze. A questo proposito su questa decisione, pur prevista dallo statuto della società, statuto che avete fatto e lei ha approvato, sono  necessarie delucidazioni in merito. Con questa riorganizzazione quale è l’ammontare complessivo degli emolumenti di dirigenti e amministratori e consulenti confrontato con quello della precedente gestione ?                                    Lei parla di una serie di investimenti che avete previsto. Tuttavia alcuni di questi investimenti facevano parte di una serie di interventi che sia la precedente amministrazione del Comune di Verbania, che quella attuale, avevano concordato con la sua società Acqua Nord VCO. Tenendo conto che lei gestisce la società da 3 anni perché non sono ancora stati realizzati ?. Questi investimenti dunque non fanno parte del futuro, ma fanno parte del passato e quindi lei li deve fare realizzare ma non può vantarli come nuovi sui impegni. Quindi la domanda ovvia è perché lei non li ha realizzati prima come era suo dovere ?               Lei ha comunicato di aver previsto un investimento da 1 milione di euro per acquistare dal fallimento della società Co-Ver un capannone al Tecnoparco e per ristrutturalo. Ma dato che Acqua Novara VCO è una società pubblica e quindi deve rispondere alla spending review e alle normative volute da Renzi per le società municipalizzate, a quanto ammonta l’acquisto del solo capannone e se è stata fatta una perizia pubblica ?                              Dato che fino ad oggi Acqua Nord VCO è in una sede affittata dal Comune di Verbania, in zona centrale, che vantaggi si hanno spostandosi al Tecnoparco per la società e per il Comune di Verbania ?                                    In realtà ovviamente il Comune di Verbania non percepirà più l’affitto. Ricordiamo inoltre a questo proposito che la proprietà che intendete lasciare era della società patrimoniale S.P.V. e che tutte le sue proprietà sono passate alla società che presiede.  Questa decisione è stata presa dall’attuale amministrazione di Verbania. L’attuale Sindaco in campagna elettorale è stata supportato da suo padre Dott. Luigi Terzoli, mentre lei è stato eletto il 5 maggio del 2014 in fase commissariale dal Dott. Michele Mazza, in piena campagna elettorale e qualche giorno prima delle elezioni amministrative del 2014. Ritiene che questo possa aver influenzato il passaggio delle quote di  S.P.V. ad Acqua Novara VCO a condizioni non certo vantaggiose per la cittadinanza di Verbania con dei vantaggi per il Comune di Verbania tutti da scoprire.                                              In questi 3 anni la società che presiede ha sponsorizzato alcuni eventi del Comune di Verbania tra i quali il Giro d’Italia del 2015 e la società sportiva Virtus Verbania del presidente d’Onofrio e questo non è previsto dalle normative messe da Renzi e dalla già citata spending review, e su questo esistono delibere del CDA di Acqua Novara VCO e soprattutto delibere di accettazione del Comune di Verbania ? Attendiamo con sollecitudine risposte dai lei documentate. 

Il presidente Terzoli non intende  però replicare al comunicato, limitandosi ad osservare che i contenuti dello stesso sono in larga misura semplicemente provocatori e basati su supposizioni prive di alcun fondamento, nonchè mancanti di minima conoscenza circa quanto si sta trattando. I toni e i contenuti della lettera qualificano i firmatari e l’inconsistenza delle loro argomentazioni che pure sarebbero facilmente verificabili semplicemente consultando bilanci e quanto è in totale trasparenza pubblica.

Nella foto Immovilli e Chifu in consiglio comunale

acqua novara vco logo

 

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata.