IL LUNGOLAGO DI PALLANZA ACCENDE LO SCONTRO ALBERTELLA-MARCHIONINI

IL LUNGOLAGO DI PALLANZA ACCENDE LO SCONTRO ALBERTELLA-MARCHIONINI

Questo è lo stato di manutenzione del lungolago di Pallanza. C’è da esserne orgogliosi ?  E’ l’interrogativo che compare sulla pagina Facebook del candidato Giandomenico Albertella dopo che il sindaco Silvia Marchionini ha espresso ieri il proprio orgoglio per il recupero e la riqualificazione del tratto di lungolago rifatto tra imbarcadero e largo Tonolli.  Alle immagini diffuse ieri si risponde mostrando altri tratti trascurati (foto) dello  stesso lungolago pallanzese. Non si fanno insomma attendere le bordate della campagna elettorale e non è certo un caso che a gettare benzina sul fuoco sia proprio quel lungolago che già nel corso della attuale legislatura è stato al centro di alcune delle più accese polemiche e sul quale la contrapposizione è dunque destinata a proseguire con toni accesi.

Aggiungiamo qualche considerazione  I lavori svolti offrono l’immagine di come la politica riesca a dare giudizi diametralmente opposti di una stessa realtà.  Da un lato si evidenzia un intervento qualificante che rilancia Pallanza e crea i presupposti per una sua  valorizzazione nonché per una migliore vivibilità a tutto vantaggio di residenti e turisti;  dall’altro  le critiche ad un’opera considerata totalmente sbagliata e con lavori che addirittura peggiorano la situazione preesistente.  Di fronte ai giudizi estremamente contradditori che giungono dalle forze politiche, ci sono i commenti ispirati al buon senso espressi da molti cittadini.  Se vogliamo interpretare quelli più correnti, ci sembra giusto dire che accanto a critiche sulla esecuzione di alcuni lavori è decisamente prevalente l’opinione di un risultato che apre a nuova vita, ad un nuovo  rapporto tra lago e città, ad una rinnovata frequentazione un tratto prima emarginato e che ora appare in tutta la sua bellezza ambientale e paesaggistica.   Di alcune riserve ci siamo fatti anche portavoce, ma negare questo ci sembra francamente chiudere gli occhi di fronte alla realtà.

  1. Immagino che a Cannobio non ci sia una panchina rovinata ne’ una strada da sistemare… Se queste foto sono tutto ciò che han trovato che non va a Verbania direi che Marchionini e’ da rivotare.

    Reply

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata.