IL SINDACO MARCHIONINI RISPONDE A BRIGNONE

IL SINDACO MARCHIONINI RISPONDE A BRIGNONE

Ecco di seguito la risposta del sindaco Silvia Marchionini alla lettera del consigliere comunale Renato Brignone pubblicata questa mattina:

In questi 42 mesi ho preferito evitare di rispondere quasi sempre alla personale ossessione nei miei confronti che Brignone Renato vive, con toni ogni giorno offensivi e denigratori.  Il consigliere con falsità e modi minacciosi in ogni capogruppo a cui ho partecipato e in ogni consiglio comunale, o commissione, usa parole gravemente diffamatorie e lesive della dignità personale col solo intento della polemica e del litigio, verso chiunque (colleghi consiglieri, Presidente del Consiglio, assessori, funzionari) non la pensi come lui.  All’ennesima occasione, il 10 gennaio, ho inteso tutelare la mia persona e il Comune come Istituzione da attacchi strumentali  che nulla c’entrano con l’opposizione e la critica, e soprattutto l’interesse della città, da chi crede che urlando e insultando sul piano personale otterra’ la fine anticipata di questa Amministrazione.   Come ho già fatto nel passato mi rivolgero’ alle sedi competenti per difendermi. Questa non è politica, è solo istinto represso di chi nutre sentimenti di cattiveria, non accettando l’esito e la dialettica democratica.

  1. A leggere le parole del Sindaco su Verbaniamilleventi, sono rimasto un pochino “interdetto”, ma le ha scritte davvero queste cose?

    Nell’ordine, dopo vere detto in Capigruppo che: “non sono un galant’uomo, che sono un mascalzone, sono misero d’animo con profonda cattiveria”, oggi rincara.

    Oggi per il sindaco sono: “ossessionato da lei, falso dai toni minacciosi, uso parole gravemente diffamatorie e lesive della dignità personale” …è per questo che Lei mi ha insultato il 10, per difendersi (Sic!)…

    Mettiamola così Sindaco, se è vero ciò che dice mi autorizzerà a rendere di dominio pubblico la registrazione della scorsa Capigruppo, in modo che lei stessa la possa fare avere a tutte quelle “sedi opportune” ove intende tutelarsi, anche perchè io sarei un po’ stanco di essere da lei insultato per le mie posizioni che altro non sono che posizioni politiche di chi rappresenta un gruppo che vede le cose in modo diverso da Lei, e nulla più.
    Conoscendola poi, sapendo quanto non sia restia ad adire alle vie legali (molti casi lo dimostrano), se davvero io fossi o facessi ciò che Lei dice , avrei già una lunga fila di denunce che non mi risulta avere, quindi i casi sono due:
    1- o Lei è stata di una bontà estrema tollerandomi e mai denunciandomi
    2- o io sono rimasto nell’alveo della politica esercitando solo il mio diritto di critica e di fare democraticamente opposizione, e Lei non ha argomenti veri a giustificazione degli insulti che continua a rivolgermi.

    Ricordo che alle dimissioni del suo primo Assessore uscì con una frase che reputai davvero ingenerosa e poco felice, disse di lui (Damiano Tradigo) che probabilmente non aveva retto lo stress… che le cadute di stile che sono sfociate non già in risposte puntuali alle mie osservazioni, ma in insulti, non siano un accumulo di stress causato da un accumulo di situazioni amministrativamente poco chiare e fluide?
    In attesa della disponibilità del Sindaco a rendere pubblico il file audio della Capigruppo, colgo l’occasione per confermare pubblicamente che non ho alcun astio o rancore verso la persona di Silvia Marchionini, semplicemente trovo pessimo il suo modo di amministrare, e faccio la mia parte per rendere note le mie ragioni, tutto qui.

    Reply
    • Però si potrebbe anche evitare di condire certe prese di posizione con vignette di dubbio gusto… Se uno sbaglia lo si denuncia pubblicamente, anche, se del caso, alle Autorità competenti, non c’è bisogno di metterlo alla berlina! Se la Signora ha male amministrato, allora saranno i cittadini, nell’urna, ad esprimere il loro libero giudizio. Onestamente, credo che a volte emerga un malcelato e, in fondo, inesistente complesso d’inferiorità, che si manifesta equivocando e redarguendo pesantemente il pensiero altrui, avendone fatto anche io le spese, quando qualche volta ho dissentito. Peccato, perché così le indubbie preparazione e competenza, che ho sempre sostenuto esserci, vengono inevitabilmente offuscate….. Speriamo che con l’anno nuovo ci sia un po’ di distensione, senza ingolfare inutilmente ed ulteriormente i tribunali.

      Reply
      • è una legittima OPINIONE, poi ci sono i fatti, e quei fatti sono registrati… se il Sindaco vorrà, sarà molto semplice verificare chi ha insultato chi. Di fatto è dalla notte dei tempi che i governanti temono umorismo e ironia, armi importanti per fare denuncia civile, certo può dare fastidio a qualcuno, ma paragonare certe vignette a insulti espliciti mi pare davvero eccessivo… Fino a prova contraria io non aspetto le prossime elezioni per dire se e come siamo stati male amministrati, è un mio preciso dovere farlo subito, mi perdonerete se ho come unico strumento un blog e lo uso, vero? l’amministrazione gode di personale , addetti stampa, avvocati, e non lesina sul loro utilizzo, io ho un blog.

        Reply
        • Cioè, secondo il tuo ragionamento, tutto ciò che dice la minoranza è legittima opinione e, per contro, tutto ciò che dice o fa la maggioranza è abuso di potere, a prescindere? Non credo che le cose stiano proprio così, ecco perché poi si passa, inevitabilmente, dalla ragione al torto…. Beh, per il resto, ognuno ha gli strumenti che si ritrova secondo il ruolo che riveste: ti consiglio di fare lo stesso con quelli che ti mette a disposizione il tuo partito. L’ultima parola spetta sempre agli elettori ed ai tribunali.

          Reply
          • Non so con che logica trai le conclusioni di cui sopra , ma credo che ognuno abbia diritto di concludere ciò che meglio crede… Attendo che il sindaco consenta la pubblicazione della registrazione, poi vedremo …

  2. scusate se commento qui ….ma dell’incompatibilità dell’ass. brigatti del ass. fantasma ….ma giornalisti cosi pronti a stigmatizzare tutte le prese di posizioni delle minoranze….dove sono se ci sono….sinistro che ne dici si devono dimettere…..

    Reply
  3. giuseppe Federici 14 gennaio 2018, 21:29

    debbo dire che leggo sempre il blog di Brignone che mi onora dell’invio.
    E debbo dire in modo altrettanto vero che in esso non ho mai, dico mai ravvisato gli estremi di insulti e/o offese.
    Certamente Brignone è un solerte membro dell’assemblea cittadina ed essendo all’opposizione, chiede con insistente “pignoleria” , il rispetto delle regole democratiche che vogliono sempre chiarezza e trasparenza.
    Se poi il Sindaco, forte della sua maggioranza e del mandato relativo, ritiene di svolgere le sue mansioni secondo tempi, modi e luoghi a lui confacenti, è un suo diritto.
    Se in questo operato però, si discosta dal mandato ricevuto dagli elettori ne risponderà loro nelle successive elezioni.
    Se la sua azione invece,viola leggi e/o regolamenti, la parola passa alla Magistraturai
    Nell’ipotesi di specie in cui il Sindaco non rende palesi le sue intenzioni, Brignone ne
    prendera giustamente atto e lo farò conoscere ai cittadini che l’amministrazione della “cosa” pubblica è gestita non democraticamente.
    Non c’é bisogno di insulti ma di senso di responsabilità, onestà e trasparenza.

    Reply
    • A proposito di onestà, responsabilità e trasparenza, non comprendo perché alcuni membri dell’opposizione, oltre a chiedere le dimissioni di Sindaco ed esponenti della maggioranza, non facciano lo stesso anche per quei loro colleghi, sempre dell’opposizione, che, una volta eletti, hanno cambiato casacca in corso d’opera…. Quindi, aggiungerei anche un quarto elemento, a corollario degli altri 3: coerenza di mandato.

      Reply

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata.