INSIEME PER VERBANIA: “SULLA QUESTIONE OSPEDALIERA E’ IL COMITATO SALUTE A CREARE CONFUSIONE”

INSIEME PER VERBANIA: “SULLA QUESTIONE OSPEDALIERA E’ IL COMITATO SALUTE A CREARE CONFUSIONE”

Continuano gli interventi sulla questione ospedaliera. All’intervento del Comitato Salute Vco che denunciava la situazione confusa esistente penalizzante per Verbania e il suo ospedale,  replica la lista civica “Insieme per Verbania”, che nel ballottaggio sostiene la candidatura di Albertella, affidando la risposta al dottor Giorgio Tigano che ne è componente:

Veramente imbarazzante il comunicato del Comitato Salute Vco, del quale sarebbe a questo punto utile conoscere aderenti e statuto, a cui pare stia più a cuore l’appoggio alla sinistra, che non un realistico progetto di organizzazione sanitaria della nostra provincia. Inizialmente contro l’Ospedale Unico nel 2002 , quando la Regione era governata dalla Destra, arrivando a promuovere il famoso referendum provinciale che bocciò sonoramente il nosocomio a Piedimulera, cambia opinione dal 2014 , con la vittoria della Sinistra in Regione, e scopre la bontà dell’Ospedale Unico a Ornavasso. Secondo il Comitato, pur essendo i costi di oltre 200 ml di euro, ci sarebbe, oltre ad efficienza, un grande risparmio. Ma dove sarebbe il risparmio se nel loro comunicato del 29/03/2019 dichiarano che i due ospedali ora esistenti “non verranno abbandonati perché sono parte integrante del progetto di copertura sanitaria del territorio” ? Da due a quattro ospedali nel Vco? La cosiddetta confusione dell’elettorato, a scopo evidentemente propagandistico, la sta creando i Comitato Salute e non l’opinione dei due canditati sindaci la cui posizione è chiarissima.   Da una parte Marchionini, appoggiata dalla Sinistra e Comitato , favorevole all’Ospedale Unico e alla chiusura del Castelli e del DEA; dall’altra Albertella , sostenuto dalla Civica e dai partiti Destra, sostenitore di una sanità vicina a tutti i cittadini del Vco e quindi , come ha più volte ribadito, convintamente schierato in difesa dell’Ospedale Castelli e del suo DEA. Questo devono sapere i cittadini e su queste posizioni Verbania deve il 9 giugno compiere la sua scelta!

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata.