LA LEGA SUL FUTURO DI EX ACETATI: “SCELTA DEVASTANTE DI SINDACO E GIUNTA PRESA SENZA ASCOLTARE I CITTADINI”

LA LEGA SUL FUTURO DI EX ACETATI: “SCELTA DEVASTANTE DI SINDACO E GIUNTA PRESA SENZA ASCOLTARE I CITTADINI”

Prendiamo atto e stigmatizziamo, ancora una volta, l’arroganza della sindaca e della sua giunta nell’approvare la proposta di Acetati Immobiliare per la trasformazione dell’area ex Acetati in un “parco urbano del commercio”, oltre ad aver già accettato tale iniziativa quale riferimento per la definizione di un piano particolareggiato per il riuso dell’intera zona. Così inizia l’intervento con cui Alberto Preioni, commissario sezione Lega Vco, a nome di tutto il direttivo di Verbania si schiera contro il primo cittadino e i suoi assessori, dopo la decisione resa nota in questi giorni relativa alla creazione di un outlet nel sito della ex area produttiva di Pallanza. Il comunicato così prosegue: Prediamo atto che la sindaca e la sua giunta, calpestando i più elementari codici di consultazione cittadina, preferiscono interloquire direttamente con società di capitali, approvandone le iniziative in funzione delle problematiche connesse alla società in questione, invece di coinvolgere l’intera cittadinanza su scelte così importanti per il futuro di Verbania. Di primo acchito risulta semplicemente devastante prevedere, tra l’altro, un parco commerciale che segnerebbe la chiusura di tutte le attività commerciali piccole e medie, con la conseguente morte e depauperamento della vita dei centri storici. Ovviamente non volendo fare del banale disfattismo, ci rendiamo conto dell’importanza della proposta di Acetati immobiliare, ma non crediamo che sia la strada giusta quella intrapresa dalla sindaca di passare velocemente alle conclusioni su iniziative così importanti, assunte con totale indifferenza dell’opinione dei cittadini, delle imprese, delle associazioni tutte e degli operatori economici di Verbania. Su questa scelta  il nostro partito assumerà in tempi brevi le dovute determinazioni, dopo aver studiato e valutato con attenzione le conseguenze che si avranno a carico della città di Verbania, ma pur con tutto il dovuto rispetto e considerazione per la proposta di Acetati immobiliare. Siamo ancora fermamente convinti che prima vengano gli interessi dei nostri cittadini e poi, a scalare, quelli di società di capitale, pur proprietaria di un’importante e vasta zona del centro urbano di Verbania.

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata.