MARCHIONINI: “NO A CASTELLI PRIVATIZZATO E VERBANO SUCCURSALE DI BORGOMANERO, SIAMO ALL’ASSURDO!”

MARCHIONINI: “NO A CASTELLI PRIVATIZZATO E VERBANO SUCCURSALE DI BORGOMANERO, SIAMO ALL’ASSURDO!”

Come qualcuno osservava tempo fa, per il futuro della sanità e dell’Ospedale Castelli attraversiamo un periodo in cui se ne sentono di tutti i colori e si susseguono le proposte più strampalate.  Hanno confermato questo andazzo le  contrastanti dichiarazioni di amministratori e politici locali che sembrano inventarsi nuove soluzioni a getto continuo ed ora a suscitare la sdegnata reazione di Silvia Marchionini giunge un intervento dell’assessore regionale Roberto Rosso di Fratelli d’Italia.  Il sindaco di Verbania definisce incredibili le parole da lui pronunciate:  Si parla di Ospedale di Borgomanero polo di riferimento per Verbano e Cusio, Domodossola per l’Ossola e del Castelli che potrebbe essere parzialmente privatizzato come il centro ortopedico di quadrante di Omegna. Una dichiarazione inopportuna, che segue quelle analoghe fatte da esponenti della Lega in campagna elettorale. Lo ribadisco con forza: no alla privatizzazione del Castelli, no al Verbano e al Cusio succursali di Borgomanero(!), no al nuovo ospedale a Domodossola. L’unica scelta per rilanciare una sanità di qualità per TUTTI i cittadini del VCO è quella della costruzione del nuovo ospedale in zona baricentrica nella nostra provincia. Mi batterò sino in fondo perché queste proposte assurde di alcuni esponenti del governo piemontese guidato dal neo presidente Alberto Cirio, non abbiano seguito. In attesa di vedere lo stesso Presidente del Piemonte sul territorio e affrontare questo tema, invito gli esponenti di tutte le forze politiche e gli amministratori a mobilitarsi e a far sentire la propria voce e spero che anche gli alleati dell’assessore Rosso prendano al più presto le distanze da queste affermazioni.

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata.