NEL SEGNO DEL RICORDO DI PIERO HILLEBRAND LA MOSTRA DELLA CAMELIA. INTITOLATO A LUI UN GIARDINO DELLA CITTA’

NEL SEGNO DEL RICORDO DI PIERO HILLEBRAND LA MOSTRA DELLA CAMELIA. INTITOLATO A LUI UN GIARDINO DELLA CITTA’

E’ stata nel segno del ricordo di Piero Hillebrand, recentemente scomparso,  l’inaugurazione odierna della Mostra della Camelia. E a lui è dedicato anche uno spazio nelle sale espositive di Villa Giulia.  E’ stato Gianfranco Giustina, giardiniere delle Isole Borromee e detentore di prestigiosi riconoscimenti a livello internazionale,  a delineare con un significativo intervento  la figura del “maestro” verbanese che ha legato la sua vita  al mondo dei fiori e soprattutto proprio alle camelie, lasciando un’eredità preziosa al mondo della floricoltura e della botanica. L’attento lavoro condotto per anni nell’azienda di famiglia (tre generazioni dal 1882) lo aveva portato a redigere 3000 schede di riclassificazione delle varietà coltivate sul lago Maggiore e anche altrove. Parte del risultato delle sue approfondite ricerche è stata pubblicata nei due volumi “Antiche camelie del Lago Maggiore” e a lui si deve anche l’innovativa tecnica di moltiplicazione delle camelie per talea in serra da riproduzione.  Giustina ha ricordato anche la scoperta emozionante fatta da Hillebrand della varietà di camelia “Gloria del Verbano”, di cui si erano perse le tracce e di cui fu proprio lui a ritrovare un esemplare all’Isola Madre.

Nella circostanza è emersa anche la volontà di intitolare a Hillebrand una speciale varietà di camelia, nonché un’area verde della città.  La sollecitazione è stata subito recepita dal sindaco Silvia Marchionini, che ha proposto di dedicare alla sua memoria il parco di Villa Maioni tra la sede della Biblioteca civica e il Centro eventi Il Maggiore.

Nelle foto Piero Hillebrand, un suo libro e la consegna del riconoscimento di Benemerito Città di Verbania

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata.