PODISTI SULLA STRADA, IL PERICOLO C’E’ ECCOME !

PODISTI SULLA STRADA, IL PERICOLO C’E’ ECCOME !

Scrivo per una segnalazione che volevo fare da tempo e ora mi convince a farlo il fatto che proprio oggi ho visto evitato per poco un incidente a causa della brusca frenata di un’auto. Mi riferisco al fatto che (parlo di Suna dove abito ma capita anche altrove) si assiste ad un passaggio molto frequente di podisti che anziché correre sul passaggio pedonale occupano la sede stradale a stretto contatto con l’intenso traffico automobilistico.  E’ un comportamento molto rischioso e pericoloso, soprattutto nel tratto all’altezza del lido dove le auto posteggiate di traverso costringono a correre al largo invadendo in pieno la sede stradale.  Spero che questa lamentela sia ascoltata e mi domando: si protesta spesso per la carenza di piste ciclopedonali, non è paradossale che anche laddove esistono non vengano usate e si corra sulla strada?!

E’ l’intervento di un lettore che abbiamo già pubblicato qualche tempo fa e che trova eco in numerose lamentele.  Se ora lo riprendiamo è per un incidente accaduto l’altra sera in corrispondenza del lido di Suna che conferma i rischi esistenti.  Un automobilista che stava facendo retromarcia con la propria vettura posteggiata a lato della strada per immettersi sulla carreggiata, ha urtato un podista che sopraggiungeva su quest’ultima facendolo cadere rovinosamente a terra. Fortunatamente tutto si è risolto con un forte spavento e qualche escoriazione, ma le conseguenze avrebbero potuto essere ben più gravi. Ciò dimostra che i rischi segnalati esistono per le stesse persone che corrono sulla sede stradale, spesso anche al largo, nonchè per gli automobilisti, non solo quando si fanno manovre per il parcheggio ma anche quando sono costretti a improvvise frenate o sterzate spostandosi sulla corsia opposta per evitare l’impatto. Tutto questo, si badi bene, in tratti ove lo spazio riservato ai pedoni esiste, come già faceva rilevare il lettore. Si sollecitano pertanto un maggiore senso di responsabilità e anche interventi che richiamino l’attenzione al rispetto della propria e altrui incolumità.

  1. A mio parere c’è anche un altro pericolo, soprattutto sulle statali: coloro che corrono usando quella bici orizzontale, raso terra, con tanto di bandierina rossa……

    Reply

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata.