SINDACO, OPPOSIZIONI E CITTADINI 2

SINDACO, OPPOSIZIONI E CITTADINI 2

Si inserisce nel dibattito aperto dal nostro articolo su rapporti e polemiche tra sindaco e opposizioni la seguente lettera firmata che riceviamo da una cittadina:

Non sono schierata politicamente, ma cerco di seguire da vicino le vicende politiche e amministrative locali e devo dire che trovo francamente esagerata e fuori luogo la polemica viscerale nei confronti del sindaco messa in atto  senza tregua da alcune opposizioni.  Ogni intervento dell’amministrazione viene accusato di essere irregolare, illegittimo. ma mi sembra che queste accuse almeno per il momento cadano tutte nel vuoto e dunque non so che fondamento abbiano e lo stesso si dica per quelle relative ad un presunto buco finanziario che deriverebbe dall’azione degli amministratori in carica. Si denuncia mancanza di colloquio e di confronto nei confronti delle minoranze, confronto auspicabile è vero  purchè però non si risolva in interminabili discussioni come quelle che per tanto tempo hanno portato a perdere tempo e non decidere nulla.  Io dico che ben venga allora chi sa agire con fermezza e decisione sulla base del consenso avuto dai cittadini assumendosi la responsabilità delle proprie azioni.  Anche per i contrasti con il partito di maggioranza mi sembra di ricordare che fin dal proprio insediamento il sindaco abbia rivendicato una certa autonomia e respinto vincoli eccessivi nei confronti delle forze politiche e dunque opera di conseguenza.   Qualche caso specifico dimostra che in queste polemiche si esaspera la divisione politica perdendo però di vista l’interesse della città che nel valutare i risultati dovrebbe essere prioritario. Ad esempio vedo criticare i gestori delle piscine di Suna perché attivi nell’accoglienza dei migranti, ma ciò che conta e su cui vanno giudicati è come sanno svolgere il nuovo incarico e mi sembra che ciò avvenga nel modo migliore. Anche alla tanto discussa spiaggia della Beata Giovannina c’è una gestione attiva che funziona e rende il posto molto frequentato, eppure secondo le opposizioni non si sarebbe dovuto fare nulla. E gli esempi potrebbero continuare ….

  1. Meno male che chi scrive dice di “seguire da vicino le vicende politiche e amministrative locali “… allora dovrebbe sapere che sulle piscine di Suna c’è già un abuso da sanare e che il tema per la Beata Giovannina è un bando che non avrebbe potuto essere fatto come è stato fatto (ovvero era una concessione in miglioria) e che quindi non ha consentito la concorrenza libera. Solo ciò a titolo di esempio, perchè la trasparenza e la correttezza che mancano , producono nodi che col tempo verranno al pettine. E’ forse solo un caso che 4 su 6 assessori abbiano lasciato? che si siano avvicendato 3 presidenti del consiglio (l’ultimo è il meno capace di tutti nell’essere imparziale)? … insomma , le lettere non firmate potrebbe averle scritte chiunque , anche un tifoso del sindaco, i fatti restano lì, chi li vuol vedere e chi no, ma sempre lì restano

    Reply

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata.