TRASPORTI PUBBLICI, GLI AGGIORNAMENTI SU “TRENO CHIAMA BUS” E PENSILINE

TRASPORTI PUBBLICI, GLI AGGIORNAMENTI SU “TRENO CHIAMA BUS” E PENSILINE

Il sindaco Silvia Marchionini, l’assessore ai trasporti Laura Sau e il presidente di Vco Trasporti, Roberto Tomatis, hanno fornito precisazioni e aggiornamenti a proposito del nuovo servizio a chiamata “Treno chiama Bus” che da lunedi a giovedì e domenica sostituisce le corse serali della linea Verbania-Omegna per i collegamenti con la stazione ferroviaria.  Sono state ricordate le motivazioni della modifica introdotta e si è evidenziato il carattere pretestuoso ed enfatizzato di alcune polemiche sollevate per presunti disagi alla clientela. In realtà si riducono a due persone i casi segnalati di effettivi problemi a causa del nuovo servizio: entrambi sono stati attentamente vagliati, discussi con i diretti interessati e risolti.

Per quanto riguarda il rinnovamento delle 28 pensiline collocate a Verbania lungo le linee di autobus, la gara si è chiusa ed è risultata vincitrice aggiudicandosi i lavori di installazione delle nuove strutture la ditta Semar di Baveno.  I lavori prendono il via rapidamente e si prevede la collocazione delle prime pensiline già nella prossima primavera. Si prende il via da quelle tecnologicamente più avanzate (almeno 6, con un investimento di circa 14.000 euro ciascuna) con pannelli informativi ed altri accorgimenti utili per il servizio collocate in punti chiave della città, tra cui imbarcadero di Intra e piazza Gramsci a Pallanza.

Intanto si stanno verificando condizioni e potenziale utenza nell’ottica di un’eventuale istituzione del servizio di collegamento con Torino.

 

 

 

 

  1. Ma è mai possibile che ste due (Sau e Marchionini) “amministratrici” (senza dubbio di altissimo livello) non perdano occasione per buttarla in caciara e poi dare la colpa ad altri? come bambine dell’asilo.
    Leggiamo : “…In realtà si riducono a due persone i casi segnalati di effettivi problemi a causa del nuovo servizio: entrambi sono stati attentamente vagliati, discussi con i diretti interessati e risolti.”

    Ora, non pretendo che mi si dica grazie (diceva Crozza che imitava Marchionne) , ma ricordo che Sau prima del post sul mio blog , aveva bellamente ignorato chi le poneva quei problemi, ed era una famiglia che aveva già altri “bei” problemi a cui far fronte…

    Dopo tutto ciò, con una faccia da fare invidia ai “bronzi di Riace” commentano: “…si è evidenziato il carattere pretestuoso ed enfatizzato di alcune polemiche sollevate per presunti disagi alla clientela…”

    Come se fossimo tutti un po’ “rimba”, ci dicono che i disagi c’erano , ma per pochi… però parlano di presunti disagi . Un capolavoro di pressapochismo!

    In ogni modo , noi siamo lieti che le persone che stavano subendo un grave torto ne siano uscite bene (sempre se è vero che i problemi siano stati davvero risolti, di sta gente come facciamo a fidarci ancora? )

    Reply

Lascia un commento a SINISTRO Cancella il commento

La tua email non sarà pubblicata.