TRUFFE INFORMATICHE RILEVANTI E IN AUMENTO: IL SINDACO SCRIVE AL MINISTRO SALVINI E AL PREFETTO PER ISTITUIRE NEL VCO LA POLIZIA DELLE COMUNICAZIONI

TRUFFE INFORMATICHE RILEVANTI E IN AUMENTO: IL SINDACO SCRIVE AL MINISTRO SALVINI E AL PREFETTO PER ISTITUIRE NEL VCO LA POLIZIA DELLE COMUNICAZIONI

Per combattere il crescente fenomeno delle truffe on line, il sindaco Silvia Marchionini scrive al ninistro  dell’Interno Matteo Salvini a al prefetto Iginio Olita (e per conoscenza ai parlamentari del territorio Enrico Borghi, Mirella Cristina, Alberto Gusmeroli, Enrico Montani) per istituire la sezione di Polizia Postale e delle Comunicazioni anche nel Vco, unica Provincia senza questa importante sezione che diventa ogni giorno di più essenziale per funzionare in rete e coordinata con quelle nazionali.

Una sezione necessaria – scrive il sindaco – per un territorio provinciale che è secondo nei consumi e negli acquisti on line in Italia (con Verbania primo capoluogo in assoluto) e che registra, purtroppo, un indice di truffe telematiche denunciate di 359 per 100.000 abitanti contro una media nazionale di 250 e con un incremento annuo costante, con oltre 600 denunce inoltrate nel 2018 agli uffici di Polizia del Vco.   Inoltre, come Amministrazione, appoggiamo i progetti di prevenzione fatti in sinergia con la Polizia, le scuole provinciali, Asl e Associazioni locali attivi da quasi dieci anni nel campo della consapevolezza dell’uso del web, come la patente informatica (da due anni e primo progetto italiano) per i ragazzi del primo anno della scuola primaria di secondo grado e gli incontri serali con i genitori, sull’utilizzo consapevole e sui rischi del web. Prevenzione importante che però sarebbe più incisiva e puntuale anche con la presenza della Sezione di Polizia Postale e delle Comunicazioni.

Nella foto il sindaco Marchionini

 

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata.