UN PROGETTO DI ORIENTAMENTO ALLA SCELTA DELLA PROFESSIONE MEDICA PER GLI STUDENTI DEL LICEO SCIENTIFICO

UN PROGETTO DI ORIENTAMENTO ALLA SCELTA DELLA PROFESSIONE MEDICA PER GLI STUDENTI DEL LICEO SCIENTIFICO

Nella sede dell’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri del Vco, alla presenza del presidente Daniele Passerini e della dirigente del Liceo Cavalieri, Chiara Barbè, è stato presentato il “Percorso di orientamento-potenziamento di Biologia con curvatura biomedica”. Si tratta in sostanza di un progetto sperimentale  triennale di orientamento alla scelta della professione medica da attuare  per gli allievi dalla terza alla quinta classe del Liceo Scientifico, risultato di un protocollo d’intesa tra Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca e Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri. Il progetto innovativo si avvia presso il Liceo Cavalieri a partire dal 6 ottobre (vi aderiscono 30 dei 70 studenti di classe terza dello Scientifico) assieme ad altri 25 istituti d’Italia. Obiettivo del percorso è quello di favorire l’acquisizione di competenze in campo biologico e di orientare le studentesse e gli studenti che nutrono un particolare interesse per la prosecuzione degli studi in ambito chimico-biologico e sanitario.  Si avvia così ad un inserimento occupazionale per il quale si prevedono nei prossimi anni grossi sbocchi. Il modello didattico è basato su una struttura flessibile e si articola in periodi di formazione in aula e periodi di apprendimento mediante didattica laboratoriale, che le istituzioni scolastiche attueranno presso le strutture sanitarie individuate dagli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri Provinciali in collaborazione con l’Asl Vco. Il percorso prevede un monte ore annuale di 50 ore: 20 ore tenute dai docenti di scienze, 20 ore dai medici indicati dagli ordini provinciali, 10 ore presso le strutture sanitarie individuate dagli Ordini. Il progetto è monitorato dal MIUR tramite questionari di gradimento e prove di valutazione a livello nazionale.  La frequenza è valida ai fini dei crediti formativi.

Nelle foto la presentazione del progetto e il dottor Passerini

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata.