UN PROGETTO INTERREG PER LA MOBILITA’ ELETTRICA IN CHIAVE TURISTICA

UN PROGETTO INTERREG PER LA MOBILITA’ ELETTRICA IN CHIAVE TURISTICA

Sono in continua crescita le opportunità offerte dalla mobilità elettrica in chiave turistica.  Comune e Vco Trasporti rispondono alle esigenze imposte da questo aumento e dopo le prime esperienze (colonnina elettrica in piazza, auto elettrica, bici elettriche) ed uno studio di progettazione sul tema, si è giunti alla sottoscrizione da parte dei partner interessati di uno specifico progetto Interreg italo-elvetico  che unisce i territori di Verbania e Bolzano.  Esso è stato illustrato oggi per Vco Trasporti da Roberto Tomatis e da Adriano Pessina. Si tratta del Progetto Mobster Mobility and Tourism Going Electric – Mobilità è turismo sostenibile con veicoli elettrici, che mira ad un’applicazione innovativa degli strumenti già in uso  nell’ambito della mobilità elettrica (a partire dalle strutture di ricarica per bici e veicoli), nonché a nuove infrastrutture (tra cui una nave elettrica) per aumentare l’attrattività turistica delle località transfrontaliere.    Il progetto dura tre anni (2019-2021), ha un costo di 1,7 milioni di euro con finanziamento UE e coinvolge Alto Adige, Verbania, Canton Ticino; partner italiani sono Eurac Research, Comune di Verbania, Vco Trasporti, Alperia Smart Mobility, partner svizzero Protoscar. Sono previste tra l’altro analisi dettagliata del turismo e definizione del fabbisogno e della corretta infrastruttura di ricarica per bici e veicoli elettrici,  portale dedicato con informazioni sulle strutture di elettromobilità disponibili,  installazione delle infrastrutture per la ricarica dei veicoli e acquisto della nave elettrica, prototipo delle infrastrutture innovative di utilizzo turistico, sensibilizzazione degli operatori di settore verso la tematica mobilità elettrica.  Per quanto concerne nello specifico il fabbisogno delle infrastrutture di ricarica per la mobilità elettrica,  si procede attraverso analisi dello stato attuale dei sistemi di ricarica presenti,  definizione per individuare i siti ottimali per l’installazione delle varie tipologie di stazioni di ricarica pubbliche e loro localizzazione nel territorio, quantificazione e localizzazione delle infrastrutture di ricarica necessarie per la domanda turistica nel periodo 2020-2030.

Nelle foto i partner del progetto a Bolzano, Pessina e Tomatis

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata.