UNIONE INDUSTRIALE: NELLA SITUAZIONE ECONOMICA SEGNALI POSITIVI MA ANCORA INSUFFICIENTI

UNIONE INDUSTRIALE: NELLA SITUAZIONE ECONOMICA SEGNALI POSITIVI MA ANCORA INSUFFICIENTI

Qualche segnale di ottimismo dai risultati dell’indagine  trimestrale previsionale condotta tra le aziende associate all’Unione Industriale del Vco relativa al secondo trimestre 2017, con i  principali indicatori che si attestano su valori positivi.  Cresce per il terzo trimestre consecutivo il valore relativo alla produzione industriale dal +7,4 del primo trimestre al +13,9: per il 25% delle aziende interpellate aumenterà la capacità produttiva aziendale, per il 63,9% la produzione resterà invariata. Migliorano anche gli ordinativi totali dal -7,4  al + 13,9, mentre torna su livelli positivi il dato degli ordinativi dall’estero. Cala, ma si mantiene su valori positivi, il saldo ottimisti-pessimisti relativo alla variabile occupazionale, che passa dal +11,1 a +2,8 e si mantiene su livelli molto bassi il dato relativo alla cassa integrazione guadagni. Peggiora ulteriormente il dato della redditività delle aziende intervistate, con un trend negativo da sette rilevazioni consecutive. In leggera crescita la propensione ad investire da parte delle aziende. Secondo il presidente dell’Unione Industriale del Vco Umberto Locatelli,  questi dati sono sintomo di relativa stabilità, con segnali positivi ma insufficienti come sintomo di un vero cambio di passo, e dunque la fase non è ancora di vera ripresa. Il presidente guarda con fiducia e soddisfazione al programma di sviluppo strutturato che l’Unione sta attuando per le imprese del Vco.

verbania milleventi

 

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata.