ADDIO ALL’ALPINO VERBANESE FERNANDO CARETTI, PRESIDENTE DEGLI ITALIANI IN ARGENTINA

ADDIO ALL’ALPINO VERBANESE FERNANDO CARETTI, PRESIDENTE DEGLI ITALIANI IN ARGENTINA

Si è spento nella sua casa di Buenos Aires all’età di 94 anni Fernando Caretti, storico presidente dell’Unione Ossolana degli emigrati italiani e degli Alpini in Argentina. Nato a Verbania Fondotoce, dal 1950 era emigrato in Argentina, dove è morto nella sua casa di Buenos Aires.

Finchè ha potuto (l’ultima volta è stato per partecipare con i figli Aldo e Mauro alla sfilata del raduno degli Alpini a Milano nel 2019, anche se in carrozzella) tornava ogni anno a Verbania e ci faceva visita, raccontando sempre tante vicende interessanti.  Rievocava tanti ricordi e testimoniava il profondo attaccamento rimasto intatto con l’Italia e il Piemonte in particolare.   Ne è prova tra l’altro il fatto che ogni domenica a Buenos Aires casa Caretti è il ritrovo di Alpini ed altri emigrati che consumano in compagnia bagna cauda, vini ed altre specialità piemontesi, cantano e si divertono insieme, una tradizione portata avanti dai figli.  Ricordiamo l’incontro  con Papa Francesco in piazza San Pietro a Roma. Il Pontefice lo riconobbe, rievocando l’occasione in cui Jorge Mario Bergoglio, ora Papa Francesco, fu ospite di casa Caretti per un pranzo a base di bagna cauda e altre specialità piemontesi.  Nella circostanza si parlò a lungo del Piemonte, degli Alpini e delle loro canzoni, tra le quali “Il testamento del Capitano” è la preferita di Bergoglio,  e degli emigrati nel Paese sudamericano, tra i quali anche gli avi del Pontefice.

Nelle foto Caretti al raduno degli Alpini a Milano del 2019, in Municipio a Domodossola, con Papa Francesco, allora cardinale Bergoglio, a cena dalla famiglia Caretti a Buenos Aires

 

 

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata.