LAVORI AL VIA E ALTRI IN CONCLUSIONE LUNGO IL TORRENTE SAN GIOVANNI

LAVORI AL VIA E ALTRI IN CONCLUSIONE LUNGO IL TORRENTE SAN GIOVANNI

E’ stata pubblicata la gara per l’appalto per il progetto dei servizi tecnici di ingegneria e architettura per la realizzazione del secondo lotto sulla strada d’argine di via Brigata Cesare Battisti lungo il torrente San Giovanni, prevedendo a opera ultimata la circolazione a doppio senso su tutta l’asta per alleggerire il traffico in corso Cobianchi e corso Cairoli in direzione della collina di Intra e di Possaccio/Trobaso e anche quello in corso Mameli sul lungolago di Intra.   Un obiettivo che parte con il primo passo concreto – affermano il sindaco Silvia Marchionini e l’assessore alla viabilità Patrich Rabaini –  e che sarà completato dalla prossima amministrazione comunale. Un progetto in cui inserire anche l’allargamento dei parcheggi sul torrente adiacenti all’istituto Cobianchi e a villa Simonetta. Se il primo passo è questa gara, vi sarà poi la necessità di reperire risorse importanti per il via dell’opera, anche con un secondo lotto che dovrebbe portare sino a Possaccio, vista l’importanza strategica che avrebbe questo intervento sul miglioramento della viabilità complessiva nella città.

Intanto si avviano alla conclusione i lavori di riqualificazione all’area comunale della Canottieri Intra sulla foce del torrente San Giovanni, grazie ad un intervento per un milione e mezzo di euro finanziato sul progetto presentato dall’Amministrazione Comunale con fondi europei del PNRR.  Proprio in questi giorni  si è terminato uno degli interventi principali, la riqualificazione della palestra, e ora essa è pronta per l’utilizzo.  Per il rilancio dell’area comunale dedicata a sport e tempo libero si sono eseguiti la nuova costruzione del locale per il ricovero delle canoe e attrezzature per la subacquea, un campo per beach volley,  un nuovo pontile, l’ampliamento della palestra a servizio delle attività sportive praticate con l’efficientamento dell’impianto di riscaldamento mediante la posa di una pompa di calore (a servizio sia della palestra che della piscina) e la sistemazione di percorsi esterni pertinenti alle attività sportive praticate.

 

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata.