CODE E DISAGI SULLA STATALE 34 TRA SUNA E FONDOTOCE, ECCO COSA SUCCEDE

CODE E DISAGI SULLA STATALE 34 TRA SUNA E FONDOTOCE, ECCO COSA SUCCEDE

Stanno suscitando continue lamentele le lunghe code e i disagi cui sono sottoposti gli automobilisti in transito sulla Statale 34 del Lago Maggiore tra Suna e Fondotoce.  Come è già stato precisato, la situazione non deriva dal cantiere della pista ciclopedonale in corso di realizzazione, ma dai lavori di Erogasmet Spa sulla Statale in località Tre Ponti, per lo spostamento di alcuni contatori. E tali lavori proseguono oggi e fino al 13 agosto dalle ore 6 alle ore 21. Viene infatti comunicato che l’intervento ha evidenziato alcune criticità e problemi non preventivabili trattandosi di sottoservizi presenti da decenni (come la presenza di falde acquifere),  che necessitano, purtroppo, di molto più tempo di intervento per la loro risoluzione.  Tale situazione impedisce anche, per questioni di evidente sicurezza, il lavoro nelle ore notturne. L’amministrazione comunale, che si scusa per i disagi inevitabili alla circolazione, ha anche richiesto il potenziamento della presenza di movieri della società e assicura la massima vigilanza della Polizia Locale per il senso unico alternato che rimane in funzione. Rimane consigliato il percorso alternativo dalla Provinciale per Bieno e si precisa che lo spostamento dei contatori è necessario per il proseguimento dei lavori sulla pista ciclopedonale che, altrimenti, non potrebbero riprendere. 

  1. ma fare i lavori di notte?

    Reply
  2. non c’è peggior sordo di chi non vuole sentire.

    Reply
  3. Nel primo mandato Marchionini, Eurogasmet ha posato oltre 500 m di tubo in via alla Bergamina, dovendo anche spaccare la roccia. Siccome la strada è stretta e a fondo cieco, se avessero lavorato di giorno, avrebbero sequestrato oltre 20 famiglie in casa per tre mesi, così hanno lavorato di notte. I contieri per l’autostrada proseguono 24 ore al giorno, lavorano anche di notte.
    Lavorando di notte, avrebbero risparmiato migliaia di ore di coda ai cittadini, molto inquinamento (la settimana di ferragosto le persone in coda tengono motore e condizionatore acceso anche se ferme) ed anche il lavoro dei movieri. Lo spostamento dei mezzi di lavoro sarebbe stato più agile, quindi ci sarebbero stati risparmi economici.
    Ad ognuno il proprio giudizio.

    Reply
  4. l’amministrazione comunale, invece di scusarsi, dovrebbe smetterla di fare lavori inutili, costosi e che creano disagio a tutti: tuttavia credo sia impresa troppo difficile!

    Reply
    • sicuro che i lavori siano sempre e solo inutili, costosi, ecc.? Ad ogni modo, anche quelli utili ed economici possono creare disagio.

      Reply

Lascia un commento a Sergio Ronchi Cancella il commento

La tua email non sarà pubblicata.