CONTINUA LA SVOLTA GREEN DELLA CITTA’: ATTIVE LE COLONNINE PER AUTO ELETTRICHE

CONTINUA LA SVOLTA GREEN DELLA CITTA’: ATTIVE LE COLONNINE PER AUTO ELETTRICHE

Sono attive le colonnine per auto elettriche, installate nelle scorse settimane a Verbania da Enel X in collaborazione con il Comune. Le postazioni sono alla Marina di Pallanza, al Teatro Il Maggiore, a Trobaso in piazza Parri e in corso Europa mentre quella nel piazzale del comando provinciale dei Carabinieri, sarà attiva tra pochi giorni: cinque colonnine che si aggiungono all’unica pubblica finora operativa in piazzale Flaim, oltre a quelle messe a disposizione da alcuni supermercati della città.  Commenta l’assessore all’Ambiente Giorgio Comoli: Ci stiamo dotando di una vera e propria rete di colonnine, una svolta green di Verbania che proseguirà nei prossimi mesi estivi dove in piazza Garibaldi e in piazza Ranzoni ne saranno installate due per le biciclette, mentre per le auto ne sono previste altre quattro a Fondotoce, Sant’Anna, Suna e Movicentro della stazione. Le colonnine sono solo il primo passo. Tra pochi giorni scade il bando per la realizzazione di un servizio di bici elettriche a noleggio sul nostro territorio e, se tutto va per il meglio, da luglio sarà operativo. Inoltre, nell’ambito del progetto Interreg Mobster sulla mobilità sostenibile, è prossima ad entrare in servizio la barca elettrica per visite guidate alla Riserva naturale di Fondotoce, che sarà gestita in accordo con l’ente di gestione delle aree protette del Ticino e del Lago Maggiore. Infine, sempre nell’ambito di Mobster, si sta costruendo un nuovo pontile d’attracco per barche elettriche al porto di Intra. Sulla mobilità a basso impatto ambientale ci giochiamo parte del futuro sviluppo turistico. Gli stranieri costituiscono la parte rilevante dei nostri ospiti e sono sempre più alla ricerca di un territorio attento a queste proposte, scelte in linea con la pista ciclopedonale sul lago.

  1. Verbania Civica 14 Maggio 2021, 13:14

    Il Consigliere Laura Sau e il gruppo Verbania Civica, che la sostiene, hanno appreso con interesse e soddisfazione dell’attivazione di cinque colonnine di ricarica per auto elettriche sul territorio verbanese, cui ne seguiranno presto altre, della realizzazione di un servizio di biciclette elettriche a noleggio, dell’entrata in servizio di una barca elettrica per visite guidate alla Riserva di Fondotoce e della costruzione di un pontile d’attracco per barche elettriche a Intra. Tutte queste iniziative rientrano in una importante e necessaria “svolta green” di Verbania iniziata già nel 2016 quando proprio il Consigliere Sau, allora Assessore all’Ambiente, Trasporti ed Innovazione Tecnologica, con un lavoro durato tre anni gettò le basi per consentire al Comune di Verbania di entrare a far parte del progetto Interreg Italia-Svizzera denominato Mobster, teso allo sviluppo di una mobilità e di un turismo sostenibili nel nostro territorio. Il progetto, con soddisfazione dell’amministrazione e della cittadinanza, vide la luce nel marzo del 2019, pochi mesi prima delle vittoriose elezioni del 2019, in cui il riconfermato sindaco Marchionini ribadiva il proprio impegno nell’ambito della tutela e della sostenibilità dell’ambiente.
    Il precedente mandato, grazie all’importante lavoro dell’uscente Assessore Sau su questo e altri progetti di sostenibilità ambientale, aveva visto la definizione del Patto dei Sindaci su energia sostenibile e clima (già avviato nel 2014), il PAES (Piano di azione per l’energia sostenibile) e altri quali l’interesse fattivo sulle tratte ferroviarie di RFI Milano-Domodossola e Novara-Domodossola, la digitalizzazione dei servizi pubblici (che nel 2019 risultava essere tra le più alte ed efficienti tra i comuni italiani), la realizzazione dell’Agenda Digitale (collaborazione tra cittadini ed istituzioni per lo sviluppo tecnologico del territorio), ecc.
    Il Consigliere Sau e Verbania Civica salutano pertanto con entusiasmo la finalizzazione dei summenzionati progetti da parte del nuovo assessorato, segno di un importante ed evidente (per quanto implicito) riconoscimento della qualità del lavoro svolto negli anni scorsi. Ci si chiede però quali siano in dettaglio i nuovi progetti in questo ambito che verranno proposti dal Sindaco e dall’Assessore, una volta portati a compimento tutte le attività avviate con esperienza e competenza dai precedenti amministratori.

    Reply

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata.