CORONAVIRUS E INFORMAZIONE

CORONAVIRUS E INFORMAZIONE

Chi reagisce con toni pacati e dimostra comprensione. Chi fa dell’ironia. Chi, come purtroppo è costume diffuso di questi tempi,  la mette sul pesante e va giù con gli insulti. Ci riferiamo alle reazioni che accompagnano il susseguirsi di notizie a proposito del coronavirus, in cui tocca purtroppo a volte smentire ciò che si è detto anche solo poche ore prima.  Sono commenti da cui non va naturalmente esente anche la nostra testata e che ora si concentrano sulla riapertura delle scuole in Piemonte. E’ vero, si è detto che il ritorno nelle aule sarebbe stato il prossimo mercoledì, poi che ciò non era sicuro ed ora che non si rientra fino alla prossima settimana.  Sono informazioni che rispecchiano le notizie provenienti per via ufficiale dalla Regione Piemonte e che i giornalisti devono riferire correttamente e tempestivamente. E’ peraltro comprensibile che in una vicenda come quella del coronavirus dagli aspetti rapidamente mutevoli, possano anche riscontrarsi contraddizioni e aggiustamenti dettati dall’evolversi della situazione. Ad una simile condizione occorre dunque conformarsi nel seguire e commentare ciò che via via accade, condannando invece senza mezzi termini fake news e interpretazioni fornite in modo errato e tale da indurre percezioni sbagliate in un momento così delicato.

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata.