DAL COMUNE PROGETTI DI PUBBLICA UTILITA’ PER LAVORO E DECORO URBANO

DAL COMUNE PROGETTI DI PUBBLICA UTILITA’ PER LAVORO E DECORO URBANO

Prosegue l’impegno dell’amministrazione comunale legato al lavoro che manca e al miglioramento delle condizioni del decoro urbano. Con un avviso pubblico il Comune intende selezionare uno o più partner imprenditoriali per la realizzazione di due progetti di pubblica utilità (PPU). Possono presentare domanda imprese, associazioni, fondazioni, consorzi, cooperative sociali e di produzione lavoro, ecc. La scadenza è fissata per lunedì 23 settembre alle ore 12. Il percorso prevede la richiesta del Comune di un contributo alla Regione Piemonte, sui Fondi Strutturali Europei, per poter partire con il nuovo anno con i progetti; due sono gli interventi che prevedono l’inserimento di circa 10 lavoratori a tempo determinato che saranno scelti successivamente dal Centro per l’Impiego (di norma persone in condizioni svantaggiate, in gravi condizioni economiche, disoccupati/inoccupati da almeno dodici mesi ecc).

Anche in questo secondo mandato amministrativo – dichiara il sindaco Silvia Marchionini – cercheremo di dare risposte in merito al lavoro che manca. In questi anni abbiamo già introdotto molti interventi rivolti alle persone in difficoltà, e proseguiamo con coerenza nella stessa direzione. 
Aggiunge l’assessore ai lavori pubblici Nicolò Scalfi: Sportello Verde prevede attività inerenti al decoro urbano ed ambientale attraverso la manutenzione straordinaria di arredi urbani (panchine, giochi ed attrezzature per lo sport – aree fitness) ed ambientali usurati o danneggiati, e l’estirpazione dell’erba infestante lungo i marciapiedi, lungolago e cimiteri della città, nei luoghi all’aperto e di aggregazione nel territorio.  Recupero aree fruizione turistica in collina prevede nella fascia collinare di Zoverallo, Antoliva, Torchiedo, Biganzolo e Unchio, Cavandone ecc., interventi per riqualificare alcune aree a fruizione turistica in luoghi di collina e periferici, attraverso la realizzazione e manutenzione di arredi urbani (panchine, tavoli per picnic, fioriere, cestini) ed ambientali usurati o danneggiati, e la manutenzione di sentieri, piste forestali e percorsi vita nel verde.

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata.