DAL SINDACO MARCHIONINI UNA DURA DENUNCIA: SANITA’ DEL VCO ALLO SBANDO

DAL SINDACO MARCHIONINI UNA DURA DENUNCIA: SANITA’ DEL VCO ALLO SBANDO

A due anni e mezzo dall’insediamento della Amministrazione Regionale del Piemonte la sanità del Vco attraversa una fase drammatica. Due anni e mezzo di annunci ma nessun atto concreto. Nessuno.   Comincia con queste parole la dura denuncia diffusa dal sindaco Silvia Marchionini che prende di mira l’amministrazione regionale con l’accusa al consigliere leghista Preioni e all’assessore Icardi in testa di avere abbandonato il percorso per avere un nuovo e moderno ospedale baricentrico per i cittadini del Vco, unito al potenziamento della medicina territoriale, annunciando un altro progetto di riassetto sanitario che a tutt’oggi non si è visto.  La nota del sindaco così prosegue:
Non solo nessun atto concreto ma nemmeno un confronto vero con gli amministratori del territorio, con l’assemblea di Sindaci. Solo annunci. E questo mentre la sanità pubblica del Vco ha ricevuto colpi durissimi, con due ospedali che sono diventati ancor di più poco attrattivi professionalmente e con servizi meno efficienti per tutti i cittadini. Di fronte all’emergenza della pandemia per Covid si sarebbero dovuto dare risposte straordinarie; invece vi è stata una gestione che ha fatto retrocedere la qualità dei servizi ospedalieri, senza nemmeno investire di più sulla sanità territoriale. A poco è servito l’encomiabile sforzo degli operatori sanitari, soli e impotenti di fronte a una mancanza di una qualsivoglia politica sanitaria. Sono francamente stufa degli annunci, gli ennesimi del nostro consigliere regionale leghista Alberto Prioni e dell’assoluta assenza dell’assessore alle politiche della sanità Icardi. Stiamo pagando, noi cittadini del Vco, un prezzo salatissimo.

 

Nella foto il sindaco Marchionini e l’assessore regionale Icardi

 

 

 

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata.