DIARIO AMICO, UN PROGETTO UNICO IN ITALIA

DIARIO AMICO, UN PROGETTO UNICO IN ITALIA

Presentata oggi presso l’Ufficio Scolastico del Vco l’ottava edizione del Diario Amico, “il diario inclusivo delle scuole del Vco”,  che quest’anno si caratterizza per una particolare attenzione alle esigenze degli allievi con disturbi specifici dell’apprendimento e per i suggerimenti di educazione alimentare, realizzati da Crescere Sani Onlus in collaborazione con l’Istituto Auxologico Italiano. Il Diario Amico contiene ogni mese una ricetta per la realizzazione di biscotti sani per una corretta ed equilibrata alimentazione. L’attenzione ad una alimentazione sana è ribadita da un altro partner del progetto, Novacoop, che ha realizzato le schede alimentari sulla frutta di stagione.   “Diario Amico” è un progetto unico in Italia, presente nelle scuole del primo ciclo di tutta la provincia, nato anche a seguito del riscontro di una più elevata prevalenza territoriale di alunni con disturbi specifici dell’apprendimento e realizzato con il coordinamento dell’Ufficio Scolastico del Vco. Accorgimenti di facilitazione nella lettura, scrittura e organizzazione dello spazio sono studiati in collaborazione con la Neuropsichiatria Asl Vco e Biancoenero Editori di Roma, titolare dello speciale carattere tipografico ad alta leggibilità utilizzato nel diario stesso. La progettazione grafica è a cura del corso di Grafica e Comunicazione dell’Istituto Ferrini Franzosini di Verbania.   Tutti i partner del progetto hanno offerto lavoro e competenze in modo gratuito, così da ridurre le spese al solo costo di stampa. Il contributo della Fondazione Comunitaria del Vco permette di contenere ulteriormente le spese che dovranno sostenere le famiglie per l’acquisto del diario.  Danno la loro adesione Città di Verbania e Gravellona Toce, Provincia, Associazione Nazionale Comuni d’Italia, Crescere Sani Onlus, Istituto Auxologico Italiano, Novacoop, Fondazione Comunitaria Vco, Vco Formazione, Ufficio Scolastico del Vco, Asl Vco, dirigenti, docenti e studenti delle scuole coinvolte.

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata.