DISPOSTA SORVEGLIANZA SPECIALE DI PUBBLICA SICUREZZA PER TRE ANNI

DISPOSTA SORVEGLIANZA SPECIALE DI PUBBLICA SICUREZZA PER TRE ANNI

Su proposta del Questore del Vco, il Tribunale di Torino Sezione Misure di Prevenzione ha emesso un decreto applicativo della misura della Sorveglianza Speciale di Pubblica Sicurezza per tre anni a carico di un 53enne di origine milanese ma residente a Verbania da oltre trent’anni. L’uomo, di indole collerica e violenta, con precedenti di reati contro il patrimonio ed in materia di stupefacenti, pur richiamato formalmente a mutare le sue condotte, ha perseverato nelle stesse, finendo per assumere uno stile di vita caratterizzato da comportamenti delinquenziali, antisociali e pericolosi per la sicurezza pubblica, evidenziando altresì completa indifferenza ai provvedimenti dell’AutoritàParticolarmente violento nei confronti della ex compagna, durante i frequenti litigi le usava violenza, causandole lesioni. Colpito dalla misura cautelare dell’allontanamento dalla casa familiare, ove i due convivevano, e dal divieto di comunicare con la vittima, l’uomo contravveniva a tale prescrizione almeno tre volte e, da ultimo, veniva arrestato perché colto in flagranza per violazione dello stesso divietoIl Questore ha inteso proporlo per la misura di prevenzione della Sorveglianza Speciale, al fine di contenere la sua propensione a commettere reati, ritenendolo persona pericolosa per la sicurezza pubblica ed inquadrandolo nella categoria di soggetti che si sono resi responsabili di maltrattamenti ed atti persecutori. Il Tribunale di Torino, accogliendo integralmente detta proposta, ha riconosciuto la pericolosità del soggetto ed ha, pertanto, stabilito che l’uomo, per la durata di 3 anni, non possa dimorare nel Comune ove risiede la donna e non possa allontanarsi dalla sua dimora senza dare avviso alla Questura. Lo stesso sarà, inoltre, obbligato a rimanere nella propria abitazione dalle 21 di sera sino alle 7 del mattino, non potrà avvicinarsi ai luoghi frequentati dalla ex convivente, mantenendo una distanza dalla donna di almeno 500 metri ovvero allontanandosene immediatamente in caso di incontro occasionale. Il soggetto dovrà infine partecipare a un percorso di recupero di autori di condotte maltrattanti.

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata.