DISTRETTO DEI LAGHI: TUTTI IN SELLA PER LA GIORNATA MONDIALE DELLA BICICLETTA

DISTRETTO DEI LAGHI: TUTTI IN SELLA PER LA GIORNATA MONDIALE DELLA BICICLETTA

In occasione del 3 giugno, Giornata mondiale della bicicletta, il Distretto Turistico dei Laghi, Monti e Valli dell’Ossola presenta a tutti gli amanti degli sport outdoor sulle due ruote una selezione dei numerosi e avvincenti percorsi cicloturistici presenti nel proprio territorio tra il blu dei laghi Maggiore, d’Orta e Mergozzo e il verde dell’area pedemontana dell’Ossola. La Giornata mondiale della bicicletta è stata proclamata dalle Nazioni Unite  proprio per promuovere i benefici sociali derivanti dall’uso della bicicletta come mezzo di trasporto, ma soprattutto per il tempo libero.
SUL LAGO D’ORTA  Un itinerario con straordinarie viste panoramiche. L’Anello Azzurro del Lago D’Orta è un percorso cicloturistico che permette di scoprire il paesaggio cusiano con un tracciato adatto a tutti. La ciclovia attraversa il complesso di San Filiberto, con la più antica cappella della riviera occidentale sul Cusio; supera la Chiesa di San Pietro a Carcegna, raggiunge i muri dipinti della” Via del Cinema” a Legro di Orta con oltre sessanta murales dedicati ai film ambientati sul Lago d’Orta; termina alla Torre di Buccione,  fra i territori di Orta San Giulio e Gozzano.
SUL LAGO MAGGIORE  Sulle rive del lago Maggiore c’è l’Anello Stresa–Arona, che ricalca parte del percorso che ha visto sfrecciare i ciclisti del Giro d’Italia. Un itinerario che costeggia buona parte del lato piemontese del bacino lacustre attraversando i centri di Belgirate, Lesa e Meina e permettendo di ammirare monumenti e meraviglie uniche: le Isole Borromee a Stresa e il colosso di San Carlo Borromeo ad Arona.
LA CICLOVIA DEL TOCE (coniugata in quattro suggerimenti tematici) è unica nel suo genere, perché offre diverse possibilità di percorsi, coniugata in quattro suggerimenti tematici: tra i fiumi, tra i borghi, tra i boschi, tra i fiori. Il primo è così chiamato perché tocca cinque corsi d’acqua: Toce, Bogna, Diveria, Isorno e Melezzo. Un giro ad anello che parte dalla stazione della Ferrovia Vigezzina-Centovalli di Domodossola e tocca i paesi di Crevoladossola, Montecrestese, Masera e Trontano. Il secondo – dei borghi – parte sempre da Domodossola e raggiunge l’affascinante centro di impianto medievale di Vogogna, inserita nella lista dei borghi “Bandiera Arancione” e dei “Borghi più belli d’Italia”.  Da qui parte il terzo percorso – dei boschi – raggiungendo Ornavasso, attraversando il tratto centrale della valle del fiume Toce tra campi e boschi. Da segnalare, in particolare, il Bosco Tenso, ultimo residuo di bosco planiziale di tutta la valle, ovvero di un bosco rimasto inalterato dal X secolo. Il quarto – dei fiori – parte da Ornavasso e raggiunge il canneto di Fondotoce e Verbania, appena insignita del titolo di Bandiera Blu 2023, attraversando le zone di produzione dei “Fiori Tipici del Lago Maggiore”.

Ciclovia del Toce, Foto di Alessandro Pirocchi

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata.