ELEZIONI AMMINISTRATIVE VERSO IL CONFRONTO MARCHIONINI-ALBERTELLA

ELEZIONI AMMINISTRATIVE VERSO IL CONFRONTO MARCHIONINI-ALBERTELLA

Giungono segnali sempre più inequivocabili che per le prossime elezioni amministrative,  la campagna elettorale è già pienamente in corso.   Vero è che per quanto riguarda le vicende politico-amministrative cittadine i toni hanno trasformato la legislatura in corso in una campagna elettorale pressoché ininterrotta, ma ora gli annunci che si sono susseguiti ed i commenti con cui sono stati accolti segnano l’avvio di una fase ulteriormente accesa anche per il rilievo dei temi sul tappeto.   Sta di fatto che in poche settimane ci si è trovati ad affrontare (per non citarne che alcuni) argomenti come i lavori di riqualificazione di Villa Simonetta,  il progetto per il recupero di Palazzo Cioja, il futuro dell’area ex Acetati,  l’intervento in corso a Villa San Remigio.  Tutti argomenti di grande spessore per il futuro della città, che sono subito diventati da un lato dimostrazioni di successi, impegno, prospettive aperte dall’amministrazione in carica, dall’altro in contrapposizione testimonianze di inefficienza e fallimento del suo operato.

Questi ed altri saranno certamente tra i principali argomenti di confronto nella campagna elettorale per la quale, ancorché manchi l’ufficializzazione da parte dei diretti interessati, tutto lascia intendere che ci si avvii al confronto fra il sindaco uscente Silvia Marchionini e l’attuale sindaco di Cannobio, Giandomenico Albertella.   Per la candidatura di Marchionini restano da definire e chiarire i rapporti con il Partito Democratico, per Albertella (che ha già ricevuto una esplicita investitura da Fratelli d’Italia, Forza Italia, Lega) si tratta di costruire una coalizione di centrodestra più ampia possibile, anche se sembra difficile (almeno in prima battuta) una aggregazione completa di tutto il fronte e si fanno largo voci di altre possibili candidature da parte di alcune forze politiche.  Dal Movimento 5 Stelle è giunto finora l’avviso pubblico per selezionare le persone disponibili a ricoprire la carica di assessore e consigliere comunale, mentre altri partiti che ancora non si sono espressi sveleranno prossimamente le loro strategie elettorali e qualcuno si sta già muovendo anche per la presentazione di liste civiche. Insomma la vita politica cittadina è in pieno fermento e se tutti i tasselli del confronto elettorale andranno progressivamente componendosi, non c’è dubbio che la nota dominante che si prospetta con le candidature di Marchionini e Albertella è quello di un confronto il cui esito appare al momento assai incerto e difficilmente pronosticabile.

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata.