FORZA ITALIA: PER IL CDA DEL DISTRETTO TURISTICO DEI LAGHI PUNTARE AD UNA SOLUZIONE UNITARIA DI ALTO PROFILO

FORZA ITALIA: PER IL CDA DEL DISTRETTO TURISTICO DEI LAGHI PUNTARE AD UNA SOLUZIONE UNITARIA DI ALTO PROFILO

Il nulla di fatto che si è registrato all’assemblea dei soci del Distretto Turistico dei Laghi per l’elezione del nuovo cda e del nuovo presidente ha suscitato svariati commenti e una serie di riflessioni.  Sull’argomento riceviamo un comunicato dal coordinatore provinciale di Forza Italia, Massimo Manzini, il quale osserva come in questo delicato momento che sta attraversando il tessuto economico del Vco, con il comparto turistico praticamente fermo, il Distretto Turistico dei Laghi dovrebbe essere chiamato a svolgere la propria funzione di motore del rilancio e della promozione turistica di un territorio che, per numero di presente annuali, costituisce la prima realtà del Piemonte.  Ecco le indicazioni conseguenti:

E’ quantomai essenziale, in questo momento, dotare il Distretto dei Laghi di un nuovo Consiglio di Amministrazione che possa entrare immediatamente nella piena operatività per gestire le funzioni di regia di tutte le iniziative necessarie a recuperare il terreno perso in questi mesi dal comparto turistico del Vco, disegnando una prospettiva per i prossimi anni.  Proprio per queste ragioni, crediamo che tutti i soggetti, pubblici e privati, che costituiscono la compagine sociale del Distretto, debbano mettersi intorno ad un tavolo per individuare candidature che, per indiscussa competenza e professionalità nell’ambito turistico e della promozione turistica, possano trovare il più ampio consenso dell’assemblea dei soci, al fine di dotare rapidamente, e non dopo l’estate, il Distretto di una nuova ed operativa governance.  Crediamo che ciò costituisca un dovere verso gli operatori turistici e l’economia di un territorio che oggi soffre una delle crisi più gravi degli ultimi decenni.

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata.