FRATELLI D’ITALIA: “IL VOTO DEL PD CONTRO IL SINDACO E’ UN FATTO CLAMOROSO. IL PARTITO E’ DILANIATO DALLE CORRENTI”

FRATELLI D’ITALIA: “IL VOTO DEL PD CONTRO IL SINDACO E’ UN FATTO CLAMOROSO.  IL PARTITO E’ DILANIATO DALLE CORRENTI”

Il gruppo Fratelli d’Italia torna sul voto dell’ultimo consiglio comunale che ha visto il Pd votare a favore della mozione del Movimento 5 Stelle per invitare il cda della casa di riposo Muller a rassegnare le dimissioni, esprimendosi così contro il sindaco Marchionini che ha difeso con forza gli amministratori. in carica.  Si è consumata una delle peggiori fratture tra il sindaco e il Pd di questo mandato, dichiara Damiano Colombo capogruppo di Fratelli d’Italia. E aggiunge: E’ un fatto clamoroso. Ad un espresso appello del sindaco il gruppo del Pd ha risposto con chiarezza rivendicando la propria autonomia e voltando le spalle a Silvia Marchionini su un tema che da mesi accende al suo interno la maggioranza e che è culminato con la profonda frattura dell’altra sera. A questo punto tutto può succedere e mi aspetto che qualcuno dei consiglieri Pd che da tempo storce il naso per scelte amministrative discutibili, si smarchi nettamente dimostrando quella coerenza che io evoco da tempo e che, ad oggi, mai ho riscontrato su temi fondamentali quali la programmazione finanziaria.  Sulle divisioni del partito di maggioranza rincara la dose Fabio Volpe, coordinatore cittadino di FdI:  Votando contro il proprio sindaco il Pd dimostra di non essere più un partito coeso.  Dilaniato al suo interno da più correnti, oggi è più che mai alto il rischio che questa maggioranza porti Verbania a pagare un prezzo troppo alto a causa di queste sue divergenze interne che in nessun modo possono essere giustificate e giustificabili agli occhi dei cittadini che, da un’amministrazione comunale, si aspettano risposte, non certo zuffe o battibecchi da mattina a sera.

fratelli d'italia alleanza nazionale

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata.