GUIDA PERICOLOSA E GRAVI INFRAZIONI AL CODICE DELLA STRADA, SOSPESE DUE PATENTI

GUIDA PERICOLOSA E GRAVI INFRAZIONI AL CODICE DELLA STRADA, SOSPESE DUE PATENTI

Ad un posto di controllo sulla Statale 34 nel comune di Belgirate, una pattuglia della Polizia Stradale di Verbania intimava l’alt ad un motociclista per i controlli di routine,  ma questi proseguiva la marcia verso Stresa. Ne scaturiva un inseguimento nel corso del quale l’uomo, pur avvedutosi di essere seguito dalla Polizia, compiva una serie di pericolose infrazioni al codice della strada. Veniva raggiunto nel centro abitato di Stresa dove cercava invano di dileguarsi e veniva identificato  per un giovane residente nel Varesotto e sanzionato per diversi sorpassi non consentiti, applicando la sospensione della patente di guida, per non essersi fermato all’alt e per condotta di guida pericolosa. Il complesso delle sanzioni ha comportato la decurtazione di complessivi 56 punti sulla patente di guida.

Un agente del Distaccamento di Polizia Stradale di Domodossola, mentre si stava recando al lavoro,notava un’autovettura che, percorrendo la strada provinciale tra Domodossola e Villadossola, procedeva a velocità sostenuta invadendo a più riprese, con diversi sorpassi anche in situazione di scarsa visibilità, la corsia opposta di marcia costringendo gli altri automobilisti a manovre repentine per evitare l’impatto. L’auto veniva raggiunta al parcheggio di un’attività commerciale e il conducente, con atteggiamento estremamente aggressivo, rifiutava di fornire la propria identità riprendendo la marcia a forte velocità. All’uomo, un trentenne domese noto alle forze dell’ordine, sono state contestate diverse violazioni al codice della strada tra le quali il sorpasso “contromano”, per il quale è prevista anche la sospensione della patente, e la guida pericolosa. Inoltre, essendo residente in Italia alla guida di autovettura con targa straniera, gli è stata contestata la norma che vieta a chi è residente in Italia da più di 60 giorni di condurre veicoli immatricolati all’estero e per la quale è previsto anche il sequestro del mezzo. Misure portate ad esecuzione dal personale del settore Polizia di Frontiera di Domodossola.

 

 

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata.