IL CONSIGLIERE TIGANO LASCIA “INSIEME PER VERBANIA” E PASSA AL GRUPPO MISTO

IL CONSIGLIERE TIGANO LASCIA “INSIEME PER VERBANIA” E PASSA AL GRUPPO MISTO

Il consigliere comunale Giorgio Tigano annuncia le proprie dimissioni dal Gruppo “Insieme per Verbania” e l’adesione (per ora) al Gruppo Misto. Ecco il comunicato appena diffuso con cui spiega le ragioni della scelta:

Dopo dovuta e profonda  riflessione, a seguito degli eventi del Consiglio Comunale di Verbania del 3 febbraio c.m., comunico le mie dimissioni dal Gruppo “Insieme per Verbania”. 

Lo faccio con rammarico in quanto sono stato tra i promotori di questa Lista Civica per la quale mi sono speso molto durante la campagna Elettorale a sostegno di Giandomenico Albertella che ne è senza dubbio  guida politica. Non sarà però sfuggito agli osservatori una divergenza di vedute tra i componenti di tale gruppo su argomenti importanti. Ho sempre avuto il massimo rispetto per le opinioni dei singoli consiglieri e quindi anche dei componenti della Lista Civica di cui ho fatto parte.  Sento, però, il dovere di sostenere i miei immutati convincimenti rispetto a quanto indicato nel programma del candidato Sindaco. Da tempo é emersa la divergenza sul problema dell’assetto ospedaliero del VCO, rispetto al quale “Insieme per Verbania” aveva fatto della difesa de Due Ospedali un punto qualificante della campagna elettorale. Su questo delicato argomento “Insieme per Verbania”  è ora capofila, assieme al Sindaco Marchionini, nel sostenere la creazione di un Ospedale Unico baricentrico che, se realizzato, prelude alla chiusura del Castelli e del Suo DEA. L’Ospedale ,infatti, come richiesto dal documento dei Sindaci del Verbano, dovrà cessare le attuali funzioni alla entrata in attività del nosocomio Unico del Vco. Senza entrare nel merito comprendo che si possa cambiare radicalmente idea  e rispetto tale scelta. Ognuno ha diritto di seguire i propri convincimenti e non è questa la motivazione prevalente del mio dissenso.

Non posso però condividere che su argomenti di forte valenza etica , come il rispetto delle esigenze  dei disabili, Albertella , dimenticando quanto espresso e sostenuto nel suo programma elettorale e scartando l’ipotesi di una critica astensione, abbia avallato e votato a favore della prima variazione di bilancio della Giunta Marchionini, che contiene l’investimento di ben 94.000 euro per un progetto pilota di superamento delle barriere architettoniche solo nel quartiere S. Anna. Tale  progetto, al di là di una visione globale, non tiene conto della priorità di risolvere forti criticità di altri luoghi pubblici e mi rferisco alla creazione di corsie lisce sul Lungolago di Pallanza e altre zone centrali di Intra, ove l’asprezza della pavimentazione ne impedisce di fatto il godimento ai disabili motori e sensitivi ,costretti all’uso di carrozzine e deambulatori. Non comprendo e non posso accettare tale scelta di completa condivisione dei contenuti di un documento squistamente politico come una variazione di bilancio. 

Faccio gli auguri ad Albertella ed ai colleghi di “Insieme per Verbania”, ma non  ho altra scelta che assolvere da solo, aderendo per ora al Gruppo Misto, il mandato che i cittadini di Verbania mi hanno affidato con considerevole consenso.

Nella foto Giorgio Tigano

 

  1. ora nel gruppo misto Tigano e Sau … se contiunua così sarà presto affollatissimo 🙂

    Reply
    • beh, vedendo quante volte il primo ha cambiato idea, sia prima che dopo le elezioni (Lega, FN, IpV)…. Un modo alquanto elementare per fare il bello e il cattivo tempo!

      Reply

Lascia un commento a renato brignone Cancella il commento

La tua email non sarà pubblicata.