IL CONSUNTIVO DELLA POLIZIA PER LE GITE SCOLASTICHE IN SICUREZZA

IL CONSUNTIVO DELLA POLIZIA PER LE GITE SCOLASTICHE IN SICUREZZA

Il trasporto scolastico in occasione delle gite e dei viaggi d’istruzione rappresenta un importante segmento del trasporto mediante autobus. Incidenti gravi verificatisi in Italia ed all’estero, la giovane età dei trasportati e la tendenza delle gite a concentrarsi in specifici periodi dell’anno, sono elementi che fanno emergere, con tutta evidenza, l’importanza di porre l’attenzione in questo settore. Dalla collaborazione tra la Polizia di Stato ed il Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca è nata l’iniziativa “Gite scolastiche in sicurezza”, che diffonde progetti finalizzati a rendere quanto più sicuro possibile il trasporto scolastico. La Polizia di Stato ed il MIUR hanno fornito informazioni utili per l’organizzazione in sicurezza delle gite scolastiche, riassunte in un vademecum elaborato dalla Polizia Stradale.   Con la chiusura degli istituti scolastici, la Polizia Stradale del Verbano Cusio Ossola presenta il consuntivo di un’attività di controllo sugli autobus utilizzati per le gite scolastiche, svolta in stretta sinergia con gli istituti scolastici della provincia, particolarmente intensa soprattutto negli ultimi due mesi. Gli agenti della Polizia Stradale hanno rivolto pressoché quotidianamente la loro attenzione ad accertare l’idoneità tecnica dei veicoli per il trasporto persone, il rispetto dei periodi di guida e le condizioni psicofisiche dei conducenti, nonché la correttezza e veridicità della relativa documentazione, anche attraverso controlli incrociati con gli uffici competenti. Le pattuglie impiegate dal 16 febbraio al 31 maggio nella campagna di controlli sono state 78, gli autobus sottoposti a verifiche 123, le infrazioni contestate 24 di cui 6 per dispositivi inefficienti e 2 per eccesso di velocità. In due casi ai conducenti è stato interdetto il viaggio per ragioni di sicurezza e la gita è potuta proseguire solo con l’utilizzo di altri mezzi. I controlli hanno comunque contribuito a sensibilizzare l’attenzione degli operatori del settore al rispetto delle regole in questo ambito, attese anche le pesanti conseguenze previste in caso di violazioni, sia a carico dell’autista dell’autobus che dell’impresa di trasporto. Il lavoro svolto dalla Polizia Stradale del Vco  con la preziosa ed imprescindibile collaborazione dei dirigenti scolastici sarà sicuramente replicato nel prossimo futuro, per consentire ai gruppi scolastici di affrontare i viaggi programmati con la dovuta serenità e sicurezza.

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata.