IL PATENTINO DI SMARTPHONE DAL VCO ALLA REGIONE

IL PATENTINO DI SMARTPHONE DAL VCO ALLA REGIONE

Dopo che la legge regionale ha recepito l’esperienza significativa del Patentino di smartphone per la prevenzione e il contrasto ai fenomeni del cyberbullismo nata nel Vco, prevedendo un “Patentino regionale” per gli alunni delle scuole di tutto il Piemonte, il bagaglio di esperienza maturato nel Vco viene valorizzato preparando i formatori delle altre provincie. Oggi e domani presso Casa Immacolata in via Vittorio Veneto si tiene pertanto una formazione residenziale per i rappresentanti degli Uffici Scolastici e delle Asl di tutte le provincie del Piemonte sui temi del cyberbullismo e sullo strumento del patentino per suscitare consapevolezza e senso di responsabilità nei giovani.  All’apertura dei lavori delle giornate di formazione sono intervenuti il sindaco Silvia Marchionini e l’assessore Riccardo Brezza, la parlamentare Elena Ferrara,  il consigliere regionale Domenico Rossi, la dirigente dell’Ufficio Scolastico del Vco Maria Cecilia Micheletti,  Marina Festini vicequestore della Polizia di Stato del Vco, il direttore della Asl Vco Angelo Penna, il presidente della Fondazione Comunitaria, Maurizio De Paoli.  Il progetto, nato nel Vco e fatto ora proprio dalla Regione,  vede appunto coinvolte Asl Vco, Questura,  Polizia Postale oltre agli psicologi e pedagogisti dell’Associazione Contorno Viola, Ufficio scolastico provinciale, con il contributo della Fondazione Comunitaria del Vco per la realizzazione dei patentini.  La prima esperienza è stata nel Vco nell’anno scolastico 2017/2018, con il coinvolgimento di tutte le scuole.

Nelle foto l’apertura delle giornate formative

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata.