IL PD LASCIA IL CONSIGLIO REGIONALE E DECIDE PER QUELLO PROVINCIALE. ALTRE REAZIONI AGLI ULTIMI CLAMOROSI SVILUPPI DELLA SITUAZIONE POLITICA REGIONALE E LOCALE

Dopo la rissa a Palazzo Lascaris, i consiglieri regionali del Partito Democratico si dimettono dagli incarichi istituzionali e a febbraio lasceranno il consiglio. Il Pd aveva già chiesto, dopo gli ultimi sviluppi giudiziari sul caso dei rimborsi facili,  la chiusura anticipata della legislatura.  A livello di consiglio provinciale del Vco si prospetta una astensione del Pd sul bilancio per evitare il commissariamento e affrontare gli impegnativi passaggi del prossimo semestre, vista l’impossibilità della maggioranza di centrodestra di garantire l’approvazione del documento contabile:  l’ultima parola la dirà però  l’assemblea provinciale del partito, convocata per questa sera. Intanto il presidente Massimo Nobili accusa i consiglieri che hanno disertato la votazione del bilancio di essersi inventati delle scuse, mentre il vicepresidente della Provincia Alberto Preioni (Lega) è durissimo  nei confronti di irresponsabili che fanno della politica una questione personale e con i quali mai più ci satà un’alleanza di governo.

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata.