IN UNA INTERPELLANZA CRITICHE E PERPLESSITA’ SUL FUTURO DEL CONSER VCO

IN UNA INTERPELLANZA CRITICHE E PERPLESSITA’ SUL  FUTURO DEL CONSER VCO

I consiglieri comunali Bava Carlo (Cittadini con Voi) e Brignone Renato (Sinistra & Ambiente) presentano una interpellanza sul ConSer Vco, ricordando che l’assemblea dei sindaci il 5 agosto ha avviato le consultazioni per la vendita di una quota di Conser Vco a soggetti privati, prevedendo una cessione di quote pari al 60%.  Esso esprimono forte perplessità rispetto al mancato dibattito che questa importante decisione meriterebbe,  poichè in consiglio comunale sono state ben poche parole a riguardo e non si vedono ragioni per escludere in partenza che la maggioranza della società debba restare pubblica.  ConSer Vco – dichiarano i consiglieri – ha certamente incontrato negli ultimi anni molte problematiche, ma ha garantito delle eccellenze a livello nazionale nella raccolta differenziata, a fronte di tariffe tra le più basse del mercato. Il passaggio ai privati rischierebbe di mettere in discussione le politiche di riduzione dei rifiuti, in quanto palesemente contro gli interessi economici del gestore, per non parlare degli inevitabili problemi occupazionali.  La questione dei rifiuti riguarda direttamente l’ambiente e la salute dei cittadini, per questo deve restare in mano pubblica! Conser Vco è una società che da trent’anni appartiene ai cittadini della nostra Provincia e non va svenduta per l’incapacità dei politici a gestirla!   Di conseguenza con l’interpellanza al presidente del consiglio comunale si chiede all’amministrazione:  perché tale importante tema non sia stato messo all’ordine del giorno in consiglio comunale; perché non è stata fornita ai consiglieri comunali una relazione sulle condizioni finanziarie e gestionali di Conser Vco; perché non si è pensato di illustrare l’ipotesi di alienazione approvata dall’assemblea dei Sindaci ai consiglieri comunali; se si pensa di coinvolgere e informare il consiglio comunale, magari attraverso le sue articolazioni istituzionali,  e quando si pensa di farlo; se l’amministrazione pensa di condividere le proprie valutazioni e intenzioni con il Consiglio ed aprire un dibattito e una riflessione sul tema.

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata.