“LA CURA E’ DI CASA” IN TEMPO DI ISOLAMENTO

“LA CURA E’ DI CASA” IN TEMPO DI ISOLAMENTO

Il progetto La Cura è di Casa finanziato dalla Fondazione Cariplo persegue come noto l’obiettivo di realizzare con la propria rete di volontari la permanenza delle persone anziane nelle proprie abitazioni. Nella situazione attuale è proprio la popolazione over 65 è la più esposta agli effetti dell’epidemia del Covid-19 e gli imprescindibili accorgimenti protettivi del distanziamento sociale possono avere un impatto rilevante sulla qualità di persone già esposte ad un alto tasso di solitudine.  Di fronte agli imprevedibili cambiamenti imposti dall’emergenza sanitaria, si impongono nell’ambito del progetto nuove strategie per coltivare vicinanza e sostegno relazionale e pertanto la rete dei volontari territoriali si è trovata a mettere in atto nuove pratiche  e a riconfigurare le attività realizzate a domicilio con azioni a distanza mediate dal telefono: La relazione si plasma su bisogni e competenze specifiche della persona anziana nel vivere la situazione di isolamento. Il sostegno dei volontari prende varie forme: dalla mitigazione della solitudine alla corretta informazione circa l’epidemia, dalla soluzione di problemi concreti (la spesa, i pasti, la banca, la farmacia, la posta) alla condivisione di momenti sociali (il compleanno). Non si può escludere che alcune di queste pratiche, figlie della necessità, potranno rappresentare un’innovazione utile anche dopo la crisi che stiamo vivendo.

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata.