LA REGIO INSUBRICA VOTA UN DOCUMENTO SULLA PROPRIA CONTINUITA’

LA REGIO INSUBRICA VOTA UN DOCUMENTO SULLA PROPRIA CONTINUITA’

Si è riunita a Villa Recalcati di Varese l’Assemblea 2014 della Regio Insubrica con all’ordine del giorno la presentazione e approvazione della risoluzione di continuità della Regio stessa, alla luce dei cambiamenti istituzionali che vedono coinvolte le Province italiane. A esporre il testo e le ragioni della mozione, poi votata all’unanimità dall’assemblea, è stato il segretario Giampiero Gianella: Abbiamo intitolato il documento “Regio Insubrica domani”  – ha detto – poiché siamo chiamati a ragionare su come evolverà questa Comunità di lavoro e quali dovranno essere le linee di indirizzo operativo del prossimo Comitato Direttivo. Crediamo infatti che in futuro la Regio dovrà essere ancora più attenta alle comunità locali e dovrà essere con ancor più convinzione intermediario e al contempo collante tra queste. Nel prossimo futuro quindi la Regio dovrà continuare a veicolare progettualità.

La Relazione “Regio Insubrica domani” così conclude:   1 – Si dichiara l’impegno a promuovere la continuità e lo sviluppo della Comunità di lavoro Regio Insubrica. 2 – Si invitano le Istanze di riferimento – le Regioni Lombardia e Piemonte ed il Canton Ticino- a farsi garanti per la ricerca di un’adeguata soluzione istituzionale, per affidare alla Regio Insubrica la funzione, i compiti e le risorse indispensabili di organismo sul territorio delle attuali Province e del Cantone per fungere da tavolo privilegiato della cooperazione transfrontaliera.  3 – Si auspica che il Comitato Direttivo, nella composizione che ne sortirà dopo le elezioni del 12 ottobre raccolga queste intenzioni e si attivi per concretizzare i propositi manifestati in questa sede, assicurando adeguata continuità nella fase transitoria e forza nei nuovi assetti istituzionali.

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata.