LA RISTORAZIONE RIPARTE DAL SERVIZIO DI ASPORTO: ECCO CON QUALI MODALITA’

LA RISTORAZIONE RIPARTE DAL SERVIZIO DI ASPORTO: ECCO CON QUALI MODALITA’

Le attività di ristorazione di bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie potranno attivare dal 4 maggio in base alle ultime disposizioni della Regione Piemonte il servizio di asporto dandone una semplice comunicazione al Comune, che però potrà immediatamente sospendere l’attività in caso di inadempienza delle prescrizioni da parte dei singoli esercizi.   I Comuni devono garantire il rispetto delle seguenti disposizioni:  1)  In attesa dell’ingresso, la distanza minima in coda dovrà essere di 2 metri;  2)  Il ritiro dei prodotti, precedentemente ordinati, dovrà avvenire per appuntamenti dilazionati nel tempo allo scopo di evitare assembramenti all’esterno e consentendo nel locale la presenza di un cliente alla volta, assicurando che permanga il tempo strettamente necessario alla consegna e sempre rispettando le misure di sicurezza previste dal DPCM del 26 aprile;  3)  E’ fatto divieto di consumare i prodotti all’interno dei locali e nelle immediate vicinanze;  4)  E’ consentito l’asporto anche in quegli esercizi di ristorazione per i quali è prevista la consegna al cliente direttamente dal veicolo;  5)  Ogni cliente, così come il personale in servizio, deve indossare una mascherina;  6)  Le persone presenti all’interno del locale devono sempre mantenere la distanza minima di 2 metri.    L’attività di ristorazione da asporto è possibile dalle 11 alle 14 e dalle 18 alle 21, fatta salva la possibilità dei sindaci di modificare l’orario, in presenza di qualificate motivazioni e nel rispetto delle puntuali esigenze dei luoghi.

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata.