LEGA: CONCORDARE UNA LINEA COMUNE SU SICUREZZA E ORDINE PUBBLICO

LEGA: CONCORDARE UNA LINEA COMUNE SU SICUREZZA E ORDINE PUBBLICO
Dopo i fatti di piazza Ranzoni serve concordare una linea comune su sicurezza e ordine pubblico ed è dunque, urgente la convocazione di un apposito tavolo, al quale prendano parte rappresentanti delle forze dell’ordine. Lo  sostiene Michael Immovilli, capogruppo in consiglio comunale della Lega Salvini, commentando la maxi rissa di sabato pomeriggio scorso nel cuore di Intra.  Sull’argomento diffonde il seguente comunicato:
Oggi più che mai è prioritario trovare il giusto compromesso tra la possibilità di poter uscire liberamente, rispettando le norme anti Covid, e la necessità di contrastare i comportamenti incivili di quella parte minoritaria di giovani che sta creando problemi all’intera città. È un problema questo già noto, e forse occorre ora intensificare misure già intraprese in passato. La Lega ritiene che la politica debba restar fuori da questo processo, lasciando alle forze dell’ordine la libertà d’intervenire, senza ostruzionismi e facili strumentalizzazioni. In questa fase occorrerebbe però intensificare le misure preventive, richiamando tutta la popolazione, e non soltanto quella giovanile, al rispetto delle regole. Se tutti insieme lavorassimo per uscire dalla zona arancione, potremmo così in tempi brevi tornare a una situazione di normalità e questo ci aiuterebbe a programmare meglio le riaperture in vista dell’imminente avvio della stagione turistica. Verbania è una città che non deve essere mortificata da episodi come quelli accaduti nei giorni scorsi, ma è necessario che non sia tutta la popolazione a pagare a caro prezzo il comportamento fuori dalle righe di alcune decine di persone.  Il fenomeno della movida notturna è noto da svariati anni: forse per troppo tempo si è fatto finta che a Verbania andasse tutto bene, ma adesso è arrivata l’ora di dire basta.
Nella foto Michael Immovilli

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata.