MARCHIONINI: SOLUZIONE RAFFAZZONATA, ILLOGICA E INAMMISSIBILE

MARCHIONINI: SOLUZIONE RAFFAZZONATA, ILLOGICA E INAMMISSIBILE

Non si è fatta attendere la stroncatura del sindaco di Verbania, Silvia Marchionini, alle proposte per il nuovo assetto ospedaliero del Vco esposte oggi dall’amministrazione regionale.  Intervenendo subito dopo la presentazione del progetto, Marchionini non ha esitato a definirlo raffazzonato, illogico e inammissibile.  Ha contestato le motivazioni addotte per la scelta,  rivendicando maturità e dignità del territorio per avere un nuovo ospedale d’eccellenza in posizione baricentrica come giudica necessario la totalità dei medici, cioè degli addetti al settore.  Incomprensibile e inspiegabile – ha aggiunto il sindaco – è che gli ossolani debbano valere nelle scelte un po’ più dei verbanesi,  assegnando loro un ospedale nuovo di serie A e riducendo il Castelli a piccolo ospedale di serie B, e ventilando rivincite politiche in un settore delicato come quello della sanità nel quale il criterio ispiratore dovrebbe essere quello di operare nell’interesse di TUTTI i cittadini del Vco. Di fatto invece dopo quasi vent’anni in cui il problema è sul tappeto si fanno scelte che spaccano ulteriormente il territorio. Marchionini ha annunciato immediate iniziative ferme e decise di  mobilitazione per opporsi al progetto presentato e ha consegnato al presidente Cirio le oltre 1.500 firme finora raccolte e il documento elaborato dalle organizzazioni economiche territoriali.

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata.