MONTI & LAGHI BIKE, OVVERO IL VCO AL CENTRO DEL PERCORSO DA OLTRE GOTTARDO AL MARE

MONTI & LAGHI BIKE, OVVERO IL VCO AL CENTRO DEL PERCORSO DA OLTRE GOTTARDO AL MARE

Il turismo outdoor in generale e il cicloturismo in particolare, con le escursioni in MTB e e-bike, sono  settori in continua crescita e per questo motivo proprio oggi, Giornata Internazionale della Terra,  il Distretto Turistico dei Laghi promuove un’offerta territoriale unica, arricchita dal Progetto Interreg IT-CH “Laghi & Monti Bike”: il Vco e il Piemonte saranno così collegati agli itinerari elvetici e di oltre Gottardo. 

Il passo San Giacomo, in Alta Val Formazza, diventerà un simbolo del cicloturismo alpino, un punto di riferimento per chi ama pedalare su piste e sentieri a contatto con la natura. Una pratica sempre più diffusa, grazie anche all’utilizzo di mountain bike elettriche. Quest’estate, ai 2.313 metri d’altitudine del passo San Giacomo, non appena la neve si scioglierà, inizieranno i lavori per realizzare il bicigrill,  uno degli interventi principali previsti dal progetto Interreg Italia-Svizzera “Laghi & Monti BIke”. Il bicigrill sarà in grado di offrire un punto di sosta, assistenza e ristoro per i biker. Sorgerà al posto della vecchia casermetta della Guardia di Finanza e vedrà l’impiego di materiali costruttivi naturali ad alta efficienza energetica e l’impiego di fonti energetiche rinnovabili. “Laghi & Monti Bike” prevede anche il prolungamento da Sotto Frua, ai piedi della Cascata del Toce, di un percorso senza barriere architettoniche verso il fondovalle.

Il progetto ha quale capofila italiano l’Unione Montana Alta Ossola e vede tra i partner il Distretto Turistico dei Laghi. Il presidente Francesco Gaiardelli, commenta: Vogliamo che Laghi & Monti Bike diventi una concreta occasione di promozione del cicloturismo nei nostri territori. Una forma di turismo che presta attenzione alla sostenibilità ambientale e a vivere con rispetto il viaggio alla scoperta delle meraviglie del nostro pianeta. Ci confrontiamo con un turista che cerca vacanze all’insegna della sostenibilità, attento alle bellezze paesaggistiche e rispettoso dell’ambiente. Apprezza i luoghi che sono in sintonia con questa visione e che sono in grado di offrire adeguati servizi per chi si sposta su due ruote. Per il territorio è una nuova opportunità per riuscire a generare un indotto occupazionale.    

Il progetto prevede anche la creazione di una rete transfrontaliera di servizi per i biker,  dal noleggio all’assistenza. Infine, va evidenziato che alcuni interventi previsti da Laghi&Monti Bike consentiranno
di ampliare anche l’offerta di itinerari senza barriere, ideali per il turismo accessibile. Il progetto ha visto l’avvio nell’aprile 2019 e se ne prevede la conclusione nell’aprile 2022.  Obiettivi di ricaduta territoriale sono aumento del numero di arrivi turistici annuali e  aumento di occupati nel settore del turismo sostenibile.  Il valore totale del progetto è di 1.399.950 euro e di 200.000 franchi da parte svizzera. I fondi europei contribuiscono per 1.189.957,50 euro.

FOTO 1 Passo San Giacomo – Foto: © Alessandro Pirocchi      FOTO 2  La vecchia casermetta – Foto: © Unione Montana Alta Ossola      FOTO 3   Il render del nuovo Bicigrill – Foto: © Unione Montana Alta Ossola

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata.