NON C’E’ LIMITE AL PEGGIO: DEFIBRILLATORI E CANI NEL MIRINO DEI VANDALI

NON C’E’ LIMITE AL PEGGIO: DEFIBRILLATORI E CANI NEL MIRINO DEI VANDALI

Le ultime segnalazioni che giungono dalla città in materia di vandalismo e ignoranza dimostrano che non esiste purtroppo limite al peggio.  Ora c’è anche di manomette e danneggia i defibrillatori, in particolare quello di piazza Ranzoni a Intra, vale a dire soggetti che se la prendono con apparecchiature che richiedono massima cura e attenzione e dalle quali può dipendere la salvezza di una vita umana.  Sono stati inoltre trovati in alcune zone di Intra bocconi avvelenati o con all’interno ami da pesca.  Superfluo dire che per questi e altri casi si raccomanda di avvisare le Forze dell’Ordine se si notano persone con atteggiamenti sospetti.

bocconi

 

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata.