PER EVITARE L’ARRESTO AGGREDISCE CON UN’ASCIA POLIZIA E VIGILI DEL FUOCO

PER EVITARE L’ARRESTO AGGREDISCE CON UN’ASCIA POLIZIA E VIGILI DEL FUOCO

Personale della Polizia di Frontiera di Domodossola ha eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere a carico di un cittadino di Crevoladossola di 45 anni.  Il soggetto, già noto alle forze dellì’ordine e destinatario di vari provvedimenti di Polizia e giudiziari, ha cercato in tutto i modi di ostacolare l’esecuzione dell’ordinanza.  L’uomo era stato denunciato per stalking e l’Autorità Giudiziaria gli aveva irrogato il divieto di avvìcinamento ai luoghi frequentati dalla persona offesa.  Il soggetto però non si è mai curato dei provvedimenti emessi nei suoi confronti e le ripetute violazioni sono giunte ad una aggressione ai danni del padre e della sorella della vittima di stalking, provocando loro lesioni guaribili in un mese.  Per eseguire la custodia cautelare in carcere è stata necessaria una intera giornata di appostamenti. Poliziotti e Vigili del Fuoco venivano pericolosamente aggrediti mentre cercavano di entrare nell’abitazione dell’uomo, che minacciava anche di ammazzare qualcuno.   Dopo l’apertura parziale della porta d’ingresso, l’uomo proseguiva l’aggressione brandendo una grossa ascia,  veniva colpito con spray urticante e si gettava dal balcon e di casa finendo su un prato dove veniva finalmente bloccato e ammanettato,  per essere poi trasportato alla casa circondariale di Verbania.

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata.