PER IL CASO DELLA SPIAGGIA DELLA BEATA GIOVANNINA UNA PROPOSTA DEL CONSIGLIO DI QUARTIERE

La spiaggia della Beata Giovannina.

Un caso che in estate ha sollevato accese polemiche è quello della spiaggia della Beata Giovannina, per la cui gestione un privato si è legittimamente aggiudicato il bando emesso dal Comune per un servizio turistico di noleggio di imbarcazioni e soggiorno galleggiante, suscitando però accese proteste e una raccolta di firme poichè resta esclusa la balneazione pubblica.  Il consiglio di quartiere di Verbania Ovest propone una soluzione che concilia lo svolgimento dell’attività imprenditoriale dell’assegnatario e la richiesta dei cittadini di un luogo per i bagni, invitando il Comune a sistemare e rendere di pubblico accesso il tratto di spiaggia vicino a quello in questione in direzione di Fondotoce e ancora più ampio. Intanto il vincitore del bando Antonio Tempesta auspica che la questione si possa definire al più presto e manifesta disponibilità ad  una soluzione che consenta un parziale uso pubblico, soluzione però che non si è ancora trovata dopo gli incontri con funzionari comunali e Commissario straordinario.

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata.