“POLIRITMICA”, FESTIVAL DI PERCUSSIONI CON TRE GIORNI DI EVENTI COINVOLGENTI

“POLIRITMICA”, FESTIVAL DI PERCUSSIONI CON TRE GIORNI DI EVENTI COINVOLGENTI

Dal 28 al 30 agosto arriva Poliritmica – Festival di Percussioni, promosso dal Comune  e organizzato dall’Ente Musicale Verbania. Davide Merlino e Giorgio Borghini, direttori artistici della manifestazione, hanno stilato un programma fitto di eventiper una manifestazione il cui cuore è costituito dalle percussioni, considerate in tutte le loro forme espressive: percussioni classiche, batteria, tamburi africani e strumenti sperimentali. L’offerta è ampia e le proposte, tutte gratuite, comprendono concerti, laboratori per adulti e per bambini, animazioni e flash-mob. Non occorre essere musicisti, anzi, molte delle attività sono ideate per il divertimento dei  neofiti e non mancheranno le sorprese.

Il 28 agosto alle 22 sul lungolago di Suna suonerà l’Ensemble Waikiki Afrofree. 

Sabato 29 alle 21 sul lungolago di Pallanza (in caso di pioggia auditorium S. Anna), si esibirà La Drummeria, un esplosivo show ad altissimo contenuto ritmico con Walter Calloni, Paolo Pellegatti, Maxx Furian, Ellade Bandini.

Domenica 30 alle 21 all’Auditorium S. Anna è previsto il concerto dei Tetraktis, quartetto di percussioni  le cui esperienze abbracciano tutti i generi musicali, dalla classica al jazz. Oltre a questi, sono previsti concerti con formazioni guidate da Davide Merlino e aperitivi musicali.

Poliritmica comprende tre importanti Masterclass: “I protagonisti della musica italiana raccontata e suonata da Walter Calloni”, presentata dal batterista che ha suonato con Battisti, Finardi, PFM, Fossati, Berté, e molti altri; “Traps, 100 anni di Drum set: una storia multimediale della batteria”, presentata da Alfredo Romeo, batterista e direttore della rivista “Drumset Mag”; Andrea Dulbecco conduce “L’uso dell’improvvisazione nello studio del vibrafono”. Due sono le attività rivolte ai bambini: Astrid Quintero propone “Alla ricerca del Ritmo”, laboratorio ritmico con l’uso del movimento, del linguaggio e il suono degli strumenti.; Giorgio Borghini con “Tutto suona… Tutti suonano!” dimostra che anche gli oggetti di recupero possono diventare degli utilissimi tamburi. Tre laboratori per adulti completano il programma: Fausto Rossetti in “Percussioni e vibrazioni”, esperienze di convibrazione  con campane tibetane, gang terapeutici e Hang drum. Giorgio Borghini propone un grande “Drum Circle”, un contesto di animazione per divertirsi tutti insieme con i tamburi; “Tutto suona… Tutti suonano!”, per portare anche le persone che non hanno mai suonato, a produrre della musica, con una grande sorpresaTutti i laboratori e le animazioni, a partire dalle ore 10, si svolgeranno a Villa Giulia.

poliritmica

 

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata.