RIUNIONE DEL COMITATO ORDINE E SICUREZZA PUBBLICA SUI PROBLEMI DELLE SCUOLE

RIUNIONE DEL COMITATO ORDINE E SICUREZZA PUBBLICA SUI PROBLEMI DELLE SCUOLE

Presso la Prefettura, si è riunito oggi il Comitato ordine e sicurezza pubblica, cui hanno partecipato il presidente ed il consigliere delegato all’edilizia scolastica della Provincia, il sindaco di Verbania, rappresentanti dei Comuni di Domodossola e Omegna, dell’Ufficio Scolastico Regionale e dei Vigili del Fuoco, vertici provinciali delle Forze dell’Ordine. Scopo della riunione esaminare nel complesso – in occasione dell’apertura del nuovo anno scolastico – le problematiche collegate al mondo della scuola, con riferimento non solo agli aspetti legati alla sicurezza degli studenti (droga, bullismo, utilizzo improprio degli smartphone),  ma anche a quelli connessi alla carenza di organico di insegnanti e personale scolastico e alle criticità delle strutture. Un particolare focus  è stato fatto sulla recente decisione, per il corso di studio di Scienze Umane, di allocare lo stesso presso l’Istituto Franzosini.  Il Prefetto ha anche ribadito la necessità, per l’anno in corso, di ripetere la positiva esperienza  di formazione degli studenti in merito ai rischi connessi con l’uso-abuso di sostanze stupefacenti, sul bullismo e cyberbullismo, allargandola alle truffe on line..

Gli intervenuti hanno analizzato le problematiche in corso.  Per quanto riguarda la sicurezza strutturale degli edifici scolastici (anche a seguito del recente nubifragio), la conformità alla normativa vigente circa la sicurezza degli stessi, la viabilità nelle ore di ingresso ed uscita dalle scuole, il presidente e il consigliere delegato della Provincia e i sindaci intervenuti hanno evidenziato il lavoro svolto in questi mesi da parte degli uffici competenti, per ridurre al minimo le criticità esistenti, onde consentire l’ordinato avvio dell’anno scolastico.    Per la problematica della carenza di organico dei docenti, il rappresentante dell’Ufficio Scolastico ha assicurato che entro la prossima settimana si provvederà alla copertura dei posti vacanti mediante la nomina di supplenti, evitando disservizi al piano formativo.   Per la sicurezza e la lotta ai fenomeni delinquenziali nei pressi degli istituti scolastici, i vertici delle Forze di Polizia assicurano il mantenimento del medesimo modulo operativo effettuato negli anni scorsi, con controlli e attività di prevenzione sull’uso di stupefacenti e del bullismo.

I rappresentanti degli Enti riuniti concordano sulle proposte del Prefetto di monitorare periodicamente gli esiti delle attività poste in essere per mantenere alto il livello della sicurezza del mondo scolastico e del diritto all’istruzione. E’ stato deciso di continuare i servizi di contrasto, da parte delle Forze di Polizia con la collaborazione delle Polizie Locali, ai fenomeni delinquenziali più diffusi nelle aree maggiormente a rischio tra cui quelle nei pressi delle scuole, attività che ha già portato ottimi risultati.

 

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata.