“ROBOTICA COLLABORATIVA” TRA UNIONE INDUSTRIALE E ISTITUTO COBIANCHI

“ROBOTICA COLLABORATIVA” TRA UNIONE INDUSTRIALE E ISTITUTO COBIANCHI

L’Istituto Cobianchi di Verbania si prepara a dare il benvenuto al Robot UR3 della Universal Robot, attraverso il quale la scuola darà il via al nuovo ed innovativo progetto ‘’La Robotica Collaborativa’’.  Unione Industriale del VCO, che ritiene fondamentale il connubio tra innovazione e formazione dei giovani per lo sviluppo dell’impresa e del territorio, ospita la presentazione dell’iniziativa venerdì 24 gennaio, dalle ore 10.30, presso la propria sede di Villa Pariani.

L’iniziativa – nata dalla convergenza di intenti tra l’Istituto Cobianchi, l’Associazione ex-allievi, l’azienda Lagostina Spa e l’Unione Industriale del Vco – coinvolge altre dieci realtà industriali del territorio (Albertinari srl, AST srl, International Chips srl, Lavanderia Milanese Verbania srl, MAC Impianti srl, Meccanica Zanoli srl, OMCD spa, Sinterleghe srl, Tecnolab del Lago Maggiore srl e Togno Plastics snc), segno della lungimiranza del progetto. Se infatti il futuro richiede innovazione, il territorio accetta la sfida ed inizia a lavorare sulla formazione. L’istituto Cobianchi possiede già un robot e.DO della Comau, al servizio degli studenti durante le ore   di   laboratorio:   con   l’introduzione   del   nuovo   robot   sarà   possibile   realizzare   un’attività   di formazione ancora più specifica e mirata, che sarà guidata dalla professionalità dei docenti delle materie tecniche e del personale specializzato. L’obiettivo del progetto ‘’La Robotica Collaborativa’’ è quello di dare vita ad un laboratorio in grado di diventare un centro di formazione sulla robotica sia di tipo tradizionale che collaborativa. Attraverso la nuova risorsa sarà possibile erogare anche corsi di riqualificazione per il personale delle industrie del territorio e promuovere una formazione condivisa tra scuola e aziende facilitando l’inserimento degli studenti nel mondo del lavoro. Il progetto, infatti, servirà ai ragazzi sia per svolgere attività previste in alcuni corsi di studio, che per la formazione nell’ambito dell’alternanza scuola-lavoro. Inoltre, il laboratorio sarà aperto ad iniziative realizzate in collaborazione con le aziende. 

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata.