SANITA’ PRIVATA IN AGITAZIONE. LA FIALS DENUNCIA: SITUAZIONE INSOSTENIBILE

SANITA’ PRIVATA IN AGITAZIONE. LA FIALS DENUNCIA: SITUAZIONE INSOSTENIBILE

Situazioni lavorative non più tollerabili vengono denunciate per l’ organizzazione sindacale Federazione Italiana Autonomie Locali e Sanità dal segretario provinciale Fials del Vco e dalle rappresentanze aziendali di Istituto Sacra Famiglia, Istituto Auxologico Italiano e Casa di Cura Eremo di Miazzina Garofalo.  Oggetto della protesta sono una insostenibile situazione organizzativa e gestionale e i profondi tagli economici prodotti della Regione Piemonte sulle strutture private accreditate: in seguito a tali tagli si sono prodotte nei confronti dei lavoratori gravissime condizioni occupazionali e delle tutele contrattuali e salariali sempre piu’ tragiche per oltre 1.000 famiglie che vivono nel Vco.  In un comunicato viene così spiegata la situazione:  Nonostante il quotidiano impegno dei lavoratori,  la qualita’ del servizio offerto dalle strutture private all’utenza è ulteriormente peggiorata. I lavoratori con la sistematica riduzione di personale, dovuta dal blocco del turnover, sono sottoposti a turni di lavoro stressanti, rientri dai riposi con conseguenti cumuli di ore straordinario e di ferie che generano l’aumento del rischio di ulteriori assenze per infortuni sul lavoro e malattie. Nei prossimi giorni i lavoratori delle strutture private rischieranno di subire pesanti tagli al proprio stipendio, di perdere ulteriori diritti e posti di lavoro per la scellerata pretesa dei datori di lavoro di abbassare ulteriormente il costo del lavoro , al fine di sanare le perdite di fatturato.
La FIALS provinciale e regionale  preavverte in questa pesantissima condizione che potranno essere indette  nuove forme di mobilitazione dei lavoratori che saranno preventivamente comunicate e altre iniziative di lotta e vertenziali in via di preparazione.

Nella foto l’Eremo di Miazzina.

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata.