SANREMO, UNA TESTIMONIANZA DALLA CITTA’ DEL FESTIVAL

SANREMO, UNA TESTIMONIANZA DALLA CITTA’ DEL FESTIVAL

La notte scorsa si è conclusa la settantunesima edizione del Festival della Musica Italiana di Sanremo con la vittoria del gruppo dei Maneskin, band romana dall’energia dirompente che ha conquistato il palco dell’Ariston con la sua canzone “Zitti e buoni”. Matteo Calzaretta, nostro giovane collaboratore, si trovava per lavoro nella cittadina ligure e ha potuto constatare l’atmosfera di questo festival così diverso e blindato rispetto al solito. Senza dubbio i controlli erano molto frequenti, Volanti della Polizia pattugliavano senza sosta le vie del centro – dichiara Calzaretta –. La piazzetta immediatamente di fronte al Teatro Ariston, normalmente sempre gremita di appassionati, fan e assidui frequentatori , l’abbiamo ritrovata vuota con pochi giornalisti e troupe tv disseminate qua e là.  In breve, la città del festival è apparsa completamente esente da rischi dati da assembramenti che un evento di tale portata avrebbe potuto manifestare. Un ottimo lavoro è stato fatto sia dagli organizzatori del festival, sia dal presidente della Regione Liguria Toti, che per circa 10 giorni ha tinto di arancione scuro il Comune di Sanremo nonostante da febbraio la Liguria sia diventata una regione di colore giallo e quindi con un basso rischio legato al Covid. Questa situazione non ha mancato di suscitare proteste.  Molti addetti al settore della ristorazione e dei bar hanno preso parte ieri ad una manifestazione pacifica sotto al  casinò della Città dei Fiori, per lamentare il fatto che debbano comunque tenere chiuse le loro attività nonostante la zona gialla della regione.

Foto e video di  Matteo Calzaretta

VIDEO sanremo 5

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata.