SGARBI: VERBANIA NON SARA’ CAPITALE DELLA CULTURA. LA CONTROREPLICA DI BREZZA

SGARBI: VERBANIA NON SARA’ CAPITALE DELLA CULTURA.  LA CONTROREPLICA DI BREZZA

Ribadisco tutto quanto ho detto e non cambio una parola.  Così Vittorio Sgarbi su Twitter risponde al sindaco Marchionini che aveva contestato le sue dichiarazioni sulla lottizzazione delle città finaliste del concorso a Capitale Italiana della Cultura 2022. E aggiunge: Verbania non sarà con assoluta certezza scelta come capitale ( a meno di una botta di ….) e concorrere sarà stato vano. Nel suo argomentare Sgarbi riconosce le bellezze e i titoli di Verbania ed esprime rispetto per il lavoro svolto da tutte le concorrenti, ma aggiunge che non ci si deve umiliare a concorrere a gare come questa poichè per scegliere una capitale occorrerebbe un percorso diverso e non ha senso che partecipino affiancate l’una all’altra realtà non paragonabili e che le scelte avvengano per appartenenza politica come a suo avviso di indiscutibile evidenza.

RICCARDO BREZZA

Una controreplica giunge dall’assessore alla cultura Riccardo Brezza:  Nel video di dubbio gusto  Sgarbi difende le sue tesi e sostiene che Verbania non diverrà Capitale della Cultura e che quindi tutto il lavoro fatto sarà vano. Io credo invece che si sbagli, nulla di quanto abbiamo fatto sarà in ogni caso inutile, e lo invito quando vorrà a vedere dal vivo la forza e la validità del nostro progetto, fatto di legami e relazioni, di visione e di futuro. Perché la Cultura non è fatta solo di monumenti e opere d’arte, che pure a Verbania non mancano, ma è fatta soprattutto dalle persone che abitano e amano una comunità. L’elemento che caratterizza il nostro dossier è l’acqua del nostro lago, che riflette e amplifica le potenzialità di un territorio. Questa è la sfida, al di là del titolo di capitale, che abbiamo voluto lanciare e per la quale continueremo a batterci. Una sfida che ha l’ambizione di rappresentare non solo Verbania, ma l’insieme delle città della provincia italiana. L’ossatura portante del nostro paese, l’infrastruttura “minore” ma solida sopra cui scorre la cultura italiana nel mondo. Ecco perché ha senso parlare di Verbania Capitale della Cultura, ecco perché siamo in campo e non ci spaventano le facili profezie di nessuno. Nemmeno quelle di Sgarbi.

Nelle foto Vittorio Sgarbi e Riccardo Brezza

.

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata.